L’esercito americano ha usato Lana Del Rey per una campagna di reclutamento | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

L’esercito americano ha usato Lana Del Rey per una campagna di reclutamento

I fan si dicono «troppo belli e tristi per arruolarsi», mentre il regista Dylan Park racconta della volta, nel 2017, in cui la cantante di 'Born to Die' mandò a quel paese i militari e le loro pretese

Foto: dal video di 'Born to Die'

Di quale cantante scegliereste una citazione per una campagna di reclutamento delle forze armate? L’esercito americano ha scelto Lana Del Rey.

Nella notte fra sabato e domenica, l’account ufficiale dell’U.S. Army ha twittato una citazione della cantante di Born to Die su coraggio e forza di volontà: «Essere coraggiose significa sapere che fallire una volta non significa fallire per sempre».

Il tweet è accompagnato dalla fotografia di una soldatessa che striscia sotto il filo spinato e dall’hashtag #SoldierSaturday.

Il conservatore Jason Rantz, dell’omonimo show radiofonico americano, ha commentato così: «Il nostro esercito è spacciato se arriva a usare un testo di Lana Del Rey per attirare le reclute».

I fan della cantante sono decisamente più ironici: «Non provateci nemmeno. I fan di Lana Del Rey sono troppo belli e tristi per arruolarsi nell’esercito».

La reazione più interessante è quella del regista Dylan Park che su Twitter ha raccontato un aneddoto. «Anni fa (in una risposta successiva spiega che era il 2017, ndr), ero stato scelto per dirigere un video di Lana Del Rey. Il tema erano i militari americani, dalla Seconda guerra mondiale ai giorni nostri. Tipo le esibizioni di Marilyn Monroe per i militari all’estero. L’esercito avrebbe finanziato il video. Carri armati, elicotteri, tutto quanto. Esigevano però di utilizzare il video per fare reclutamento e Lana Del Rey li ha mandati a farsi fottere».



“Born to die”, sì, ma se possibile non in una missione militare all’estero.

Altre notizie su:  Lana Del Ray