L’avete sentita ‘Ghosts’ dei Muse con Elisa? E l’inedito prodotto da Mace e Venerus? | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

L’avete sentita ‘Ghosts’ dei Muse con Elisa? E l’inedito prodotto da Mace e Venerus?

Elisa canta con Matt Bellamy un lutto causato del Covid nella versione uscita stanotte del pezzo tratto da 'Will of the People'. È uscito anche un inedito della cantante italiana, 'Tienimi con te', tratto dal live 'Back to the Future III'

Matt Bellamy con Elisa

Foto press

«Abbiamo sempre pensato che questa canzone sarebbe stata perfetta per una voce femminile potente», ha detto Matt Bellamy. «Siamo entusiasti che Elisa sia la prima di una serie di collaborazioni future che i nostri fan ascolteranno».

Il cantante dei Muse si riferisce a Ghosts (How Can I Move On), il pezzo tratto dall’ultimo album Will of the People che è uscito stanotte in una nuova versione in duetto con Elisa.

La canzone parla di Covid e in particolare delle persone che abbiamo perso durante la pandemia: sono loro i fantasmi del titolo che dolorosamente bisogna lasciarsi alle spalle per ritornare a vivere. “Come posso andare avanti quando tutti quelli che incontro mi parlano di te?”, canta Bellamy. “Come posso andare avanti quando le cose più belle le abbiamo fatte insieme?”.

La parte musicale della nuova versione sembra quella originale contenuta nel disco, a cui la cantante ha aggiunto una parte in lingua italiana: “E forse sbaglierò cercando te in fondo agli occhi di qualcun altro, e quanto piangerò pensando a quanto era grande il nostro sogno. E poi ti lascerò, ma la mia mente rincorre ricordi e fantasmi, e resti per me quello che non c’è”. Le voci di Elisa e Bellamy uniscono poi per il bridge e l’ultimo ritornello.

«Ho avuto l’occasione, e la fortuna, di incontrare i Muse nei primi anni 2000, a un festival italiano al quale partecipavamo entrambi, ed è stato incredibile perché io li ascolto da sempre», ha detto Elisa. «Absolution, il loro mio disco preferito, è un album che ha lasciato un segno profondo in me; quelle canzoni le ho ascoltate e riascoltate, fino a farle diventare la colonna sonora di un periodo importante della mia vita. Per questo trovo ancora più stimolante questa collaborazione: per il bellissimo intreccio tra la mia storia personale con loro e il grande valore artistico della band, fatta di eccezionali performer».

«Matt Bellamy ha un talento straordinario, ha portato il rock nel mainstream con un mix originalissimo (presente sin dai primi dischi), capace di mescolare la musica classica del pianoforte e delle melodie della sua voce con un rock super energico che trova nei live la sua massima espressione. Sono entusiasta e molto orgogliosa di poter cantare con loro».

Ecco la nuova versione (a questo link il pezzo originale):

Ghosts non è l’unica pubblicazione di Elisa per il New Music Friday. Stanotte la cantante ha infatti pubblicato il terzo volume dei suoi album dal vivo, Back to the Future III (Live). Oltre a contenere duetti con Marracash (Neon – Le ali) e Franco126 (Chi lo sa), e la partecipazione di Mace e Venerus in Quando arriva la notte, l’album si chiude con un inedito registrato in studio.

Si intitola Tienimi con te, è scritto da Elisa e prodotto da Mace e Venerus (e si sente). «Volevo scrivere una canzone che fosse tenera, indifesa, quasi più una piccola poesia che una canzone», ha detto Elisa. «Raccontare di un cuore che si apre davanti a un altro che lo accoglie. L’amore vero cosa dovrebbe essere? Ognuno lo vede a modo suo, ma tutti cerchiamo qualcosa. Quando i pianeti si allineano e l’Universo lo decide, arriva quel momento così perfetto da sembrare sospeso nel tempo, e sembra di vivere fuori dal mondo».

Altre notizie su:  Elisa Mace Matt Bellamy Muse Venerus