Home Musica News Musica

La sfida di Musicultura: ripartire, nonostante tutto

Audizioni dal vivo a teatro, diretta streaming, comitato di garanzia con star della canzone, da Bianconi a Ron, da Brunori a Baglioni: torna il Festival della Canzone Popolare e d’Autore Italiana

Si terranno dal 19 al 28 marzo le audizioni live in diretta streaming di Musicultura. Giunto alla 32esima edizione, il festival «seleziona, premia e valorizza annualmente nuovi credibili, potenziali protagonisti della canzone italiana». Tra i membri del comitato di garanzia che selezionano i vincitori finali ci sono Francesco Bianconi, Ron, Claudio Baglioni, Brunori Sas, Carmen Consoli, Niccolò Fabi, Frankie hi-nrg mc, Giorgia, Vasco Rossi, Enrico Ruggeri, Roberto Vecchioni.

Dopo avere operato una selezione partendo da oltre 2000 canzoni, il festival riparte quindi venerdì 19 dal Teatro Lauro Rossi di Macerata dove i 63 artisti passati a questa fase, tutti autori delle proprie canzoni, si esibiranno dal vivo nel rispetto delle norme anti Covid. Saranno 6 o 7 per sera, e proporranno due canzoni ciascuno. Di fronte a loro troveranno la giuria di Musicultura e le camere che trasmetteranno in diretta streaming sui canali social del festival a partire dalle ore 21. Alla fine verranno selezionati 16 finalisti, 15 dal concorso e uno indicato da una giuria universitaria. Le serate conclusive del festival si terranno tra il 14 e il 19 giugno a Macerata. Al vincitore indicato dal pubblico andrà un premio di 20 mila euro.

«Vogliamo continuare a fare il possibile per offrire agli artisti chance concrete di suonare dal vivo», ha detto il direttore artistico del festival Ezio Nannipieri. «L’anno scorso, a fine lockdown, fummo tra i primi a riaprire alla musica dal vivo, nel rispetto delle regole, prima in streaming, poi anche in presenza del pubblico. Avevamo immaginato più roseo questo inizio di primavera, purtroppo le audizioni live 2021 saranno senza spettatori e, per artisti e staff tecnico, canzoni e tamponi faranno rima».

Presentando il festival, Francesco Bianconi ha detto che «è importante considerare questo periodo come un’opportunità, il blocco mi ha spinto a guardarmi dentro e spero sia un’occasione per spingere tutti a farlo e ad avere la possibilità di affrontare le proprie profondità, anche quelle più scomode e a venire a patti con i propri demoni. È un’occasione per trovare una diversa esplorazione del proprio sé».

Qui trovate informazioni e calendario delle audizioni live.