Home Musica News Musica

La scandalosa tracklist di “Ultraviolence” di Lana Del Rey

Letteralmente: sesso, droga e (svolta) rock 'n' roll nell'imminente disco prodotto da Dan Auerbach dei Black Keys: addio pop? Il remix di "West Coast" by Four Tet

Nei giorni scorsi abbiamo letto un sorpreso Dan Auerbach parlare in termini altissimi della collaborazione con Lana Del Rey al disco Ultraviolence, del quale ancora non si conosce la data di uscita.

In compenso sul suo profilo Facebook la cantante di Video Games ha diffuso la scaletta e la copertina del suo secondo album ufficiale, e più di qualche sopracciglio si è sollevato… e così è rimasto: i titoli suggeriscono non solo uno stile musicale meno pop – cosa che ci aspettavamo, visto l’intervento del cantante dei Black Keys – ma anche un’estetica più aggressiva da parte della vocalist, che passa appunto dalla traccia che dà il titolo all’album, presa di peso dal mondo di Arancia Meccanica, all’esplicita Fucked My Way Up to the Top, fino alle sostanze evocate in Florida Kilos e l’altra traccia bonus Guns and Roses (… un omaggio?)

1. Cruel World
?2. Ultraviolence
?3. Shades of Cool
?4. Brooklyn Baby
?5. West Coast
?6. Sad Girl
?7. Pretty When You Cry
?8. Money Power Glory
?9. Fucked My Way Up to the Top
?10. Old Money
?11. The Other Woman
?12. Black Beauty (bonus track)
?13. Guns and Roses (bonus track)
?14. Florida Kilos (bonus track)

Questa invece la copertina dell’album:

copertinadelrey

Infine, questo è il remix di West Coast firmato nientemeno che da Four Tet…

Leggi anche