La Rappresentante di Lista contro Salvini: «Sei un becero abusatore di hit» | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

La Rappresentante di Lista contro Salvini: «Sei un becero abusatore di hit»

La band palermitana ha attaccato il segretario leghista, che negli ultimi giorni avrebbe utilizzato 'Ciao Ciao' come parte della colonna sonora dei suoi comizi: «La nostra maledizione sta per abbattersi su di te». Nel frattempo, il leader del Carroccio ha polemizzato anche con J-Ax

La Rappresentante di Lista al Primo Maggio 2022

Foto: Roberto Panucci

Le elezioni sono alle porte, la campagna elettorale sta entrando nel vivo e il mondo della musica italiana, giocoforza, non può che adeguarsi: dopo la presa di posizione di Elodie, che la scorsa settimana ha palesato tutti i timori che ha provato leggendo il programma di Giorgia Meloni (che non era un programma in senso stretto, ma un manifesto elettorale pubblicato nel 2018) e il botta e risposta su Instagram tra la leader di Fratelli d’Italia e Giorgia (Todrani), oggi è stato il turno de La Rappresentante di Lista.

Con un tweet, la band palermitana ha attaccato il segretario leghista Matteo Salvini, che negli ultimi giorni avrebbe utilizzato Ciao Ciao come parte della colonna sonora dei suoi comizi. «Ci arriva voce che al comizio di Salvini il dj abbia messo Ciao Ciao», hanno scritto, aggiungendo ironicamente: «La nostra maledizione sta per abbattersi su di te, becero abusatore di hit».

Al momento, Salvini non ha pubblicato alcun tweet di risposta: attualmente il leader del Carroccio è in viaggio verso Lampedusa, una delle tappe fondamentali del suo tour elettorale. In compenso, però, qualche ora fa l’ex ministro dell’Interno ha trovato il tempo di polemizzare con J-Ax, che ieri lo aveva definito «un politico nel senso più dispregiativo» del termine.

Per tutta risposta J-Ax, pubblicando in un tweet di risposta l’ormai celebre foto dell’umiliazione pubblica subita da Salvini in Polonia a inizio marzo, ha scritto: «“Amico mio”, io non ho paura delle scelte degli italiani e nemmeno delle mie. Rispondo dei miei successi e non scappo davanti ai miei sbagli. Tu?».

Insomma: il clima da campagna elettorale sta contagiando anche la musica italiana.