La morte di Dolores O’Riordan è stata un incidente. Pubblicati i risultati delle indagini

La cantante dei Cranberries è annegata nella vasca da bagno dopo un abuso di alcolici.

La morte di Dolores O’Riordan è stata “un tragico incidente”. C’è scritto così sul report del coroner che ha effettuato l’autopsia sul corpo della cantante dei Cranberries, trovata senza vita in un hotel di Londra lo scorso 15 gennaio.
Dolores sarebbe morta annegata nella vasca in seguito all’abuso di alcol. Sul suo corpo nessun segno di lesioni autoinflitte.

Nella sua stanza furono ritrovate diverse bottiglie di alcol e confezioni di farmaci. Gli esami tossicologici hanno confermato un tasso alcolemico elevato, circa quattro volte in più rispetto al limite consentito per mettersi alla guida.

Questo il comunicato stampa pubblicato dai Cranberries poche ore dopo la morte di Dolores: «Il 15 gennaio abbiamo perso la nostra amica e compagna. Continuiamo a lottare ogni giorno per accettare quello che è successo. Le nostre sentite condoglianze vanno ai figli di Dolores e alla sua famiglia. Dolores vivrà eternamente grazie alla sua musica».

Il 19 ottobre la band pubblicherà una riedizione dell’album d’esordio, Everybody Else Is Doing It, So Why Can’t We?.