La famiglia di Prince vieta a Trump di servirsi della sua musica ai comizi

Il messaggio non arriva a caso: a inizio ottobre, così come in passato, Trump si è servito di "Purple Rain" per aprire il suo comizio in Mississippi.

“La famiglia di Prince non ha mai dato l’autorizzazione al presidente Trump o alla Casa Bianca di usare le canzoni di Prince. Pertanto ha richiesto che si smetta immediatamente.”

Recita proprio così un comunicato diffuso dalla Prince Estate, la proprietà dei beni del compianto cantante gestita da famigliari e amici.

Il messaggio non arriva a caso: a inizio ottobre, così come in passato, Trump si è servito di Purple Rain per aprire il suo comizio in Mississippi. Una mossa non autorizzata dalla famiglia e che potrebbe costare cara al presidente in termini di spese e sanzioni giudiziarie.