Home Musica News Musica

La corsa alle presidenziali di Kanye West per il 2020 è già finita?

«È fuori», ha detto all'Intelligencer Steve Kramer, uno specialista che assiste i candidati nel processo, assunto per permettere al rapper di accedere alle urne in Florida e Carolina del Sud

Kanye West avrebbe effettivamente messo in moto la macchina per candidarsi alla presidenza ma, secondo le ultime notizie, pare che non accadrà quest’anno.

Stando all’Intelligencer e a professionisti della sua campagna, Kanye ha iniziato il processo di inserimento del suo nome nelle votazioni per la Florida e altri stati come candidato di terze parti, contro Joe Biden e Donald Trump.

Una fonte ha riferito alla testata di essere stata contattata dal team di Kanye per recarsi in Florida per ottenere le firme necessarie in modo che il cantante potesse essere presente sulla scheda elettorale entro la scadenza del 15 luglio. Al fine di soddisfare i requisiti di voto, 132.781 elettori della Florida avrebbero dovuto firmare il documento in meno di una settimana.

Il 9 luglio, l’Intelligencer ha parlato con Steve Kramer – uno specialista che gestisce una società che assiste i candidati nel processo di votazione – che ha affermato che la squadra di Kanye lo aveva assunto per permettere al rapper di accedere alle urne in Florida e Carolina del Sud. Ha detto che il suo team “stava lavorando lì nel fine settimana, formalizzando le pratiche e altre questioni che devono essere affrontate quando sono coinvolti molti avvocati aziendali”.

Kramer ha affermato che la squadra – composta da lavoratori retribuiti e volontari – stava continuando a raccogliere firme e che “c’è stato un enorme sostegno alla sua candidatura”. Ha aggiunto: “Se qualcuno voterà per lui o no dipende da loro”.

Lo stesso giorno, la testata ha cercato di ottenere una risposta dal publicist di Kanye sugli step per la corsa, ma senza nessun risultato. Più tardi, Kramer ha dichiarato all’Intelligencer: “È fuori”. Alla domanda su cosa fosse successo, Kramer ha risposto: “Vi farò sapere cosa so una volta che avrò cancellato tutti i nostri impegni. Oggi abbiamo avuto oltre 180 persone là fuori”.

Circa un’ora dopo che il giornale pubblicazione ha parlato con Kramer, Kanye ha condiviso su Twitter un video mentre si registra per votare per la prima volta nell’ufficio del registro della contea di Cody, nel Wyoming, dove si trova il suo ranch. Nella clip, il rapper dice: “Voglio farvi vedere che mi sono appena registrato per votare”. Ad accompagnare il video c’è anche un testo: “Ringrazio Dio e sono così onorato dall’opportunità di servire il mio Paese. Votate”. Si vede quindi West compilare un modulo di registrazione e parlare con un funzionario locale della privazione dei diritti civili.

“Non ho niente di buono o cattivo da dire su Kanye”, ha detto più tardi Kramer. “Ognuno ha il proprio processo personale sul perché prende decisioni. Candidarsi a presidente dev’essere una delle cose più difficili da considerare per qualcuno a quel livello”. E ha aggiunto che “qualsiasi candidato alla presidenza per la prima volta attraversa questo tipo di intoppi”.

Kramer ha anche affermato che il nuovo personale assunto era giù di morale dopo la notizia, per la perdita del lavoro e perché non vedeva l’ora di partecipare alla campagna di Kanye.

Altre notizie su:  Kanye West