La Chiesa battista di Westboro protesta contro i Foo Fighters e loro rispondono così | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

La Chiesa battista di Westboro protesta contro i Foo Fighters e loro rispondono così

Vestiti da Dee Gees, Dave Grohl e soci sono saliti su un camioncino e hanno suonato in mezzo a chi da dieci anni li accusa di appartenere alle forze del male. Da vedere

I Foo Fighters versione Dee Gees

Foto: Magdalena Wosinska

Il tour dei Foo Fighters è tornato in Kansas lo scorso giovedì, dando alla band l’opportunità di riaccendere la faida di lunga data con la Westboro Baptist Church, conosciuta per le sue ideologie estremiste, e che da quasi 10 anni protesta contro i loro show presentandosi nei parcheggi adiacenti all’area dei concerto con cartelli che contengono scritte come: «God hates pride», «Few people go to heaven» e «No rest for the wicked».

Questa volta però qualcosa è andato diversamente: quando i fan hanno cominciato a radunarsi nel parcheggio fuori dall’Azura Amphitheater di Bonner Springs, i Foo Fighters – nel loro abbigliamento Dee Gees – sono saltati su un camioncino si sono messi a suonare You Should Be Dancing. Il camion si è fatto strada arrivando a parcheggiare di fronte ai manifestanti di Westboro, che sfoggiavano i loro cartelli contro la band.

«Signore e signori, ho qualcosa da dire. Sapete una cosa? Io vi amo! Davvero», ha detto Grohl ai manifestanti. «Io amo tutti. Questo è quello che dovreste fare… Io vi consegno tutto il mio amore, e voi non dovreste odiare. Dovreste ballare!». Il video:

Altre notizie su:  Foo Fighters