Kelis dice che Beyoncé le ha rubato una canzone per l’album ‘Renaissance’ | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Kelis dice che Beyoncé le ha rubato una canzone per l’album ‘Renaissance’

Nuovo disco e nuove polemiche per Queen Bey: sono bastate poche ore per far insorgere la collega, avvisata dai fan di aver preso parte a una “collaborazione” a sua insaputa, relativa al brano 'Energy'. I video

Kelis. Foto di Stefanie Keenan/Getty Images for UOMA Beauty

L’inedito Energy, contenuto nell’ultimo album di Beyoncé, Renaissance, contiene una citazione di una canzone di Kelis senza che quest’ultima sia stata avvisata. Alla cantante newyorchese non sembra giusto.

Dopo che è stata diffusa la tracklist, che comprende 16 brani, Kelis ha attaccato direttamente Beyoncé via social accusandola addirittura di furto: «Ha preso una mia canzone». Il brano di Kelis in questione è il suo più celebre, Milkshake.

Ecco le due canzoni:



Beyoncé non ha campionato e nemmeno rubato Milkshake, ma ha fatto quello che in gergo si chiama interpolation, una pratica comune che consiste nell’usare una porzione di una canzone altrui non campionandola, ma risuonandola e/o ricantandola. E naturalmente accreditando gli autori dell’originale. In questo caso si tratta dei Neptunes, ovvero Chad Hugo e Pharrell Williams. Non essendo autrice, Kelis non è citata nei crediti.

Kelis però si aspettava di essere almeno avvisata. Ha scoperto la cosa grazie ad alcuni fan che le hanno fatto i complimenti per la collaborazione. La cantante di Milkshake è sbottata, puntando il dito contro Beyoncé, Pharrell Williams e Chad Hugo. «Questo è un furto! Beyoncé canta “You won’t break my soul” (Non mi spezzerai l’anima), forse perché non ne ha una. Non hanno anima, né integrità», ha scritto Kelis.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Kelis (@kelis)


Kelis non si è fermata e sempre sui social ha proseguito sottolineando quanto sia indispettita: «Sono sconvolta per la mancanza di rispetto di tutte e tre le parti coinvolte. Quello che è successo è assurdo».

A chi la accusa di essere gelosa del successo altrui, ha chiarito che si aspettava solo una chiamata: «Smettetela di dire che sono gelosa. Gelosa di una che usa una mia canzone? Avrebbero almeno dovuto contattarmi, anche attraverso un manager e dire “questo è quello che pensiamo di fare”. Anche se lo vuoi fare a tutti i costi, almeno avvisa».

In un secondo messaggio video diffuso su Instagram Kelis ha aggiunto: «Milkshake è uno dei dischi dato più in licenza della nostra generazione. Sono una creatrice, sono un’innovatrice, ho fatto di più che lasciare il segno sulla musica e lo stile di un’epoca che passerà alla storia. Ma ci sono bulli, segreti e gangster in questa industria che se la ridono e la fanno franca se qualcuno non dice basta. Quindi oggi lo dico io. Vengo a prendere ciò che è mio. Voglio un risarcimento».

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Kelis (@kelis)

Per ora non è arrivata alcuna comunicazione ufficiale in merito da parte di Beyoncé o del suo entourage.

Altre notizie su:  Beyoncé Kelis