Home Musica News Musica

Keith Richards: «Quando morirò, toccherà alle mie figlie sniffare le mie ceneri»

D'altronde il chitarrista degli Stones lo aveva fatto con il padre quando era passato a miglior vita. Comunque siamo sicuri che faccia sul serio

Foto: Facebook

Foto: Facebook

Proprio come ha fatto con i resti di suo padre, Keith Richards si aspetta che le sue due figlie—Theodora di 30 anni e Alexandra di 28—tirino su col naso le sue ceneri come strisce di cocaina.

«Darò loro una cannuccia», ha detto al Mirror il chitarrista degli Stones, che in passato aveva confessato a NME di aver fatto lo stesso con il padre: «È stato cremato e non ho saputo resistere. L’ho sniffato con un po’ di coca. A mio padre non sarebbe interessato, a lui non fregava un cazzo di niente. Devo dire che è andato giù bene e sono ancora vivo.»

Ora sappiamo cosa vi state chiedendo. Sniffarsi le ceneri di Keith Richards equivalga a drogarsi? Quanto vengono al grammo le ceneri? Ma davvero ha detto una cosa simile?

Altre notizie su:  Keith Richards