Kanye West: «Kim Kardashian mi ha accusato di aver messo una taglia su di lei» | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Kanye West: «Kim Kardashian mi ha accusato di aver messo una taglia su di lei»

«Queste idee possono davvero far rinchiudere qualcuno»

Kanye West

Foto: J. Emilio Flores/Corbis via Getty Images

La guerra pubblica tra Kanye West e la sua ex moglie Kim Kardashian ha raggiunto un altro livello domenica, quando il rapper ha scritto sui social media che la Kardashian lo ha accusato di «aver messo una taglia su di lei».

Nella didascalia di uno screenshot dell’iPhone che recitava semplicemente «mandami il numero di Kim», West ha scritto in tutte le maiuscole: «Ieri Kim mi ha accusato di aver messo una taglia su di lei. Quindi, fatemi capire, io vado alla festa di mia figlia e vengo accusato di essere drogato, poi vado a giocare con mio figlio, prendo la mia graphic novel Akira e vengo accusato di rubare, ora vengo accusato di questo».

West ha aggiunto: «Queste accuse possono davvero far rinchiudere qualcuno». Un rappresentante della Kardashian non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di Rolling Stone.

All’inizio di domenica, West ha condiviso un’altra serie di screenshot dell’iPhone che mostravano quello che sosteneva essere uno dei cugini della Kardashian che si schierava con lui riguardo alla sua posizione su TikTok (Kanye non vuole che Kim faccia utilizzare il social alla figlia North West):

«Il cugino di Kim è d’accordo con me su Tik Tok, anche se mi ha chiesto subito dopo delle Yeezy», ha scritto. «Lo faccio per ogni genitore da entrambe le parti. Il futuro dei bambini viene controllato in modo unilaterale. Non ho nemmeno il diritto di arrabbiarmi come padre… Un padre non dovrebbe mai dover implorare per la posizione dei propri figli».


All’inizio della settimana, dopo che West ha reso pubblica la sua disapprovazione per l’utilizzo dei social da parte della figlia, Kim ha scritto su Instagram: «I continui attacchi di Kanye su di me nelle interviste e sui social media è in realtà più doloroso di qualsiasi TikTok North potrebbe creare», ha scritto. «Come genitore sto facendo del mio meglio per proteggere nostra figlia, pur consentendole di esprimere la sua creatività nel mezzo che lei desidera con la supervisione di un adulto».

La Kardashian ha continuato a notare quanto sia stato difficile il processo di divorzio tra lei e West, dicendo che la sua «ossessione nel cercare di controllare e manipolare la nostra situazione così negativamente e pubblicamente sta solo causando ulteriore dolore per tutti». La Kardashian ha aggiunto che avrebbe sempre voluto creare una «sana e solidale relazione di co-genitorialità” che avrebbe beneficiato ai figli», ma che West «continua a renderla impossibile ad ogni passo».

A dicembre, mentre le procedure ufficiali di divorzio continuavano, la Kardashian ha presentato i documenti per essere dichiarata legalmente single. Mentre Kim è rimasta relativamente tranquilla riguardo alla separazione, West ha implorato pubblicamente la riconciliazione.

Kim ha concluso la sua nota dicendo: «Desidero gestire tutte le questioni riguardanti i nostri figli privatamente, e spero che lui possa finalmente rispondere al terzo avvocato che ha avuto nell’ultimo anno per risolvere qualsiasi problema amichevolmente».

Altre notizie su:  Kanye West