Kanye West is back: facciamo il punto della situazione

Dopo quasi un anno di silenzio, Kanye ha riattivato il suo Twitter, lanciando frasi degne di Osho, news sulle nuove Yeezy e soprattutto un nuovo album a giugno. Facciamo il punto della situazione.
Foto via Facebook

Foto via Facebook


Kanye West fa così. Se ne sta in totale segregazione per mesi, cancellandosi pure dai social, e poi un bel giorno si rifà vivo annunciando al mondo una sfilza di novità.

È successo qualche giorno fa, quando Ye ha riattivato il profilo Twitter per dispensare alcune perle. Facciamo un po’ di ordine La prima risale a venerdì scorso (13 aprile) ed è una specie di omaggio all’amico Lamar Odom, l’ex cestista dei Lakers che aveva una storia con Khloé Kardashian, la sorella della mogie di Kanye, e probabilmente a causa di quest’ultima è andato quasi in overdose di farmaci. “Il mio momento preferito di quando sono entrato al Madison Square Garden per suonare Saint Pablo, andavo all’ospedale e facevo ascoltare a Lamar l’album mentre imparava a camminare e parlare di nuovo. E poi siamo entrati insieme nell’arena.”

Un bel pensiero, seguito a ruota da alcune perle criptiche. Praticamente sono delle massime esistenziali, tipo Osho, che non si capisce bene se siano rivolte a sé stesso oppure ai suoi discepoli. Fatto sta che sono lì, a disposizione di tutti. “Alcune persone devono operare all’interno della coscienza, altre possono ignorarla.”



E ancora: “Spesso le persone con solo la coscienza di esistere sono invidiose di quelle più sensibili e diventano così irriducibili capitalisti nella speranza di creare l’illusione che il valore del denaro vale di più di quello del tempo e degli amici.” Indubbiamente dei pensieri belli profondi per essere Twitter, spiegati qualche giorno fa dalla notizia che Kanye sta scrivendo un libro di filosofia. Si chiama Break The Simulation e riguarda l’ossessione della società verso le fotografie. Lo ha rivelato lo stesso Kanye durante un’intervista che lui stesso ha fatto per The Hollywood Reporter al suo interior deisgner Axel Vervoordt.

Seguono altre massime che sembrano uscite da un biscotto della fortuna, della serie: “La distrazione è nemica della visione” o “Sii più trasparente possibile. Smetti di fingere. Smetti di giocare a scacchi con la vita. Prendi le tue decisioni in base all’amore, non la paura.” Beh, quindi? Tutto ‘sta poesia per annunciare un libro di filosofia? Ovviamente no. E infatti, al culmine di un crescendo rossiniano di attenzione suscitata dai tweet, Kanye ha sganciato la bomba. “Il mio album è di 7 tracce” e “[esce il] primo giugno”. E giusto per non farsi mancare nulla, KW ha annunciato anche un disco a quattro mani con Kid Cudi, esattamente 7 giorni dopo il suo, l’8 giugno. “Si chiama Kids See Ghost. È il nome del nostro gruppo.”

I tweet a quest’ora sono diventati decine su decine, e comprendono le nuove collezioni di Yeezus (le sneaker) agli annunci dei nuovi album di Pusha T e Teyana Taylor, entrambi sotto contratto con la sua G.O.O.D. music. Sta letteralmente inondando il profilo di tweet, come se dovesse sfogare mesi di pensieri mai twittati. Fatevi un giro, c’è del materiale davvero valido.