Home Musica News Musica

Jessica Simpson parla di alcolismo e abusi nella sua nuova biografia

«Mi stavo uccidendo con alcol e pillole» ha dichiarato la cantante, che pubblicherà molto preso nuova musica

Vi ricordate Jessica Simpson? Nata artisticamente a fine anni ’90 grazie al singolo I Wanna Love You Forever, la sua carriera nel mondo dello spettacolo è andata avanti per qualche anno tra dischi, film e televisione. Poi il cambiamento, i figli, la linea di abbigliamento. Fino a oggi, al ritorno di Jessica in televisione per raccontare la sua battaglia con l’alcol e gli abusi subiti quando era più piccola.

«Ogni giorno cercavo di smettere, ma senza riuscirci», ha detto la cantante ai microfoni di Hoda Kotb. «Non mi riconoscevo più. Andavo in giro con la mia tazza glitter sempre piena di alcol. A un certo punto ho deciso che non avrei più buttato via il mio tempo e le mie giornate, a bere»·

Il racconto continua nella sua biografia di prossima uscita, Open Book: «Mi stavo uccidendo con alcol e pillole». La Simpson ha smesso di bere nel 2017, dopo essersi trovata in difficoltà nel vestire i suoi figli per una festa di Halloween: «Ero troppo fatta. In quel momento ho deciso che avrei chiesto aiuto».

Nel libro, Jessica racconta anche di un abuso subito quando era solo una bambina da parte di una ragazza che frequentava la sua abitazione: «È iniziato tutto con dei piccoli massaggi, poi le cose sono peggiorate. Mi sono sentita in colpa anche se non avevo fatto nulla. Ne ho parlato con i miei genitori, ma la cosa è finita lì. Quegli amici non sono più tornati nella mia casa, ma non ho mai affrontato la questione come avrei dovuto».

Questa la cover di Open Book, in uscita negli USA il 4 febbraio:

Con la pubblicazione del libro sono in arrivo anche sei nuove canzoni. L’ultimo lavoro discografico della Simpson, Do You Know, risale al 2008.

Altre notizie su:  jessica simpson