Home Musica News Musica

Jesse Hughes insinua che la security del Bataclan sapesse qualcosa

In un'intervista alla Fox Business Network il frontman degli Eagles of Death Metal fa dichiarazioni sospettose riguardo gli attentati di Parigi

Il frontman degli Eagles of Death Metal, Jesse Hughes, sospetta che la security del Bataclan fosse a conoscenza di qualcosa riguardo gli attentati di Parigi dello scorso novembre, stando a quello che racconta in un’intervista sulla Fox Business Network.

Hughes dice che aveva capito ci fosse qualcosa di strano appena arrivato alla venue. Notò che l’uomo della security nell’area backstage non lo stava nemmeno guardando. «Sono andato immediatamente dal promoter per dirgli, “Chi è quel tipo? Vorrei mettere un altro uomo”», racconta Hughes. «E lui mi disse, “Beh, alcuni uomini non sono ancora arrivati”, e poi ho scoperto che circa sei di loro non arrivarono mai».

Quando la giornalista gli chiede se ha qualche idea del motivo della loro assenza, Hughes dice di non aver fatto alcuna dichiarazione in precedenza, per rispetto delle indagini. Ma continua, «Sembra abbastanza ovvio che avessero un motivo per non presentarsi».

Leggi anche