Home Musica News Musica

Jack White, tutti i gioielli di “Lazaretto- Ultra”

Davvero pazzo per il vinile: l'edizione speciale del nuovo album dell'ex White Stripes contiene brani a velocità diverse, trucchi da Guinness ... e un ologramma

Da un fissato di vinile come Jack White non ci aspettavamo nulla di meno: l’ex White Stripes ha annunciato che al momento della pubblicazione il suo nuovo album Lazaretto uscirà in una versione speciale, battezzata Ultra LP. Potremmo usare il sinonimo per eccellenza per parlare del disco in termini di “33 giri”, ma la realtà dei fatti è che sarebbe un’inesattezza perché l’Ultra LP in questione girerà in parte a 33, in parte a 45 ma anche a… 78 giri. Diciamo che non sarà un prodotto per tutti, anche solo perché non è da tutti avere un impianto che permetta tutte e tre le velocità di riproduzione – per i fan frustrati sarà tuttavia possibile ascoltare le canzoni “insuonabili” anche dagli MP3 forniti con la versione album. Il disco speciale si può prenotare qui.

Nel filmato che vedete in alto, Jack White è “intervistato” dal suo collaboratore Ben Blackwell, responsabile del negozio Third Man Records, e afferma: “Mentre stavamo missando il lavoro ho iniziato ad avere delle idee sulla progettazione dell’LP, e su quello che avremmo potuto fare in maniera diversa… Cose mai fatte prima”. E quando a parlare è un uomo appena entrato nel Guinness dei Primati sappiamo che fa sul serio: non bastando le tre diverse velocità ecco tutte le perle di questa edizione che fa impallidire le normali “deluxe”.

– Due tracce nascoste saranno celate sotto l’etichetta al centro del vinile: quella sul lato A appunto suonerà solo se riprodotta a 78 giri, sul lato B invece a 45. Si potrà ascoltarle appoggiando la puntina direttamente sull’etichetta – cosa già successa, spiega White, con i Dead Weather che testarono per primi questa “sorpresa”.
– Il lato A del disco suona dall’interno verso l’esterno, girando dunque al contrario. Se ci si sbaglia e si appoggia la puntina dove di consueto, cioé sul bordo esterno dell’album, si finirà in un “locked groove” che manderà in loop gli ultimi suoni dell’ultima traccia del lato A: nel video viene dimostrato da White e Blackwell.
– L’incisione della prima traccia del lato B è “doppia”, almeno nella intro: a seconda di dove si appoggerà la puntina Just One Drink potrà cominciare in maniera acustica o elettrica – finita la parte iniziale le due versioni convergeranno nel resto del brano che è invece uguale.
– Un lato del vinile è lavorato in maniera standard – apparirà nero luccicante come tutti i 33 giri in commercio; l’altro invece sembrerà opaco, a riprodurre l’aspetto dei vecchissimi 78 giri.
– Il lato A di Lazaretto ospiterà un ologramma: la figura di un angelo, disegnata a mano dall’artista Tristan Duke, comparirà accanto all’etichetta quando ci si mette a una certa inclinazione rispetto al disco che gira – nel video, potete vedere la dimostrazione di Jack White intorno al minuto 6:30.
– Le scalette dell’LP e del CD sono diverse.
– Pure diversi: i missaggi usati su versione in vinile e versione in CD.
– La versione in vinile è masterizzata (dal solito guru Bob Ludwig) senza nessun tipo di compressione audio – che invece è presente nella versione CD e digitale.

Lazaretto esce il 10 giugno prossimo. Come accadde per Blunderbuss, Jack White sarà in Europa in tour dalla fine di giugno, ma nessuna data è stata prevista in Italia.

Leggi anche