Home Musica News Musica

L’altra sera Jack White ha cercato di fare a botte con il batterista dei Black Keys

Lo sappiamo grazie allo sfogo di Patrick Carney su Twitter: “Un bullo di 40 anni che cerca di aggredire un nerd di 35 anni”

Jack White e Patrick Carney, foto via Facebook. Montaggio: Andrea Cremascoli

Jack White e Patrick Carney, foto via Facebook. Montaggio: Andrea Cremascoli

Che a Jack White non andassero a genio i Black Keys era cosa nota. Tempo fa, l’ex cantante dei White Stripes aveva accusato pubblicamente il duo composto da Patrick Carney e Dan Auerbach di avergli rubato il sound.

Questa rivalità però non è mai arrivata ai fatti, fino all’altra sera. Per puro caso, White e il batterista dei Keys, Patrick Carney, sono capitati nello stesso bar di New York, ognuno accompagnato dai propri amici. “Non ho mai incontrato Jack White”, si è sfogato Carney su Twitter: “Questo fino all’altra sera. È venuto in un bar di NYC e ha fatto passare a me e alcuni amici dei brutti momenti perché voleva fare a botte con me.”

Nessun particolare dell’episodio è rimasto segreto: “Non faccio mai risse, né vengo mai attaccato ma lui era infuriato! Lui è il motivo per cui faccio musica: gli stronzi come lui, che mi hanno sempre fatto sentire una nullità. Una volta la musica era qualcosa di individuale, senza che ci fosse una competizione.”

E ancora nei tweet: “Non che problemi abbia [White]. [Sono diventato musicista] Perché mi piacevano molto i Led Zeppelin e volevo fare il chitarrista. Poi mi sono tagliato un mignolo e son finito a fare il batterista. Non il miglior batterista ma di sicuro appassionato. Quanto a Jack White, un bullo 40enne ha cercato di picchiare un nerd 35enne. Questa cosa potrà fare scalpore così come potrà risultare davvero triste, patetica.”

L’ultimo tweet: “In sostanza, Jack White è la forma umana della t-shirt da coglione di Billy Corgan, quella della Zero.

Ora ora non resta che aspettare la versione di Jack White sull’accaduto. Ecco i Tweet originali:

Leggi anche