Home Musica News Musica

Il vinile sorpassa il CD in Italia: dopo lo streaming è la prima scelta per ascoltare musica

Lo dicono i dati del primo trimestre del 2021 relativi ai ricavi derivanti dalla musica registrata. Lo streaming continua a dominare il mercato: rappresenta l'80% del fatturato italiano

Foto via Unsplash

«Lo streaming per tutti, il disco per gli appassionati». Così Enzo Mazza, ceo della Fimi (Federazione Industria Musicale Italiana) saluta su La Stampa il sorpasso del vinile sul CD. Lo attestano i dati di vendita dei primi tre mesi del 2021 raccolti da Deloitte.

È la prima volta dal 1991 che in Italia il vinile sorpassa il compact disc. Nel primo trimestre dell’anno è cresciuto del 121% rispetto allo stesso periodo del 2020, generando maggiori ricavi rispetto al CD che invece continua a calare (-6%).

Nella fruizione della musica la fa sempre da padrone lo streaming, che domina con l’80% del fatturato italiano. I ricavi da abbonamenti a questi servizi sono saliti del 37%. Il vinile, invece, rappresenta oggi l’11% del mercato italiano, che nel primo trimestre è cresciuto complessivamente del 18,8%.