Il tastierista dei Depeche Mode, Andy Fletcher, è morto a 60 anni | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Il tastierista dei Depeche Mode, Andy Fletcher, è morto a 60 anni

A dare la notizia è stata la stessa band con un post sui propri canali social: «I nostri cuori sono con la sua famiglia e vi chiediamo di sentirli nei vostri pensieri e di rispettare la loro privacy in questo momento difficile»

Foto di Sergione Infuso/Corbis via Getty Images

Andy Fletcher, conosciuto come “Fletch”, tastierista e membro fondatore della celebre band synth pop britannica Depeche Mode, è morto questa sera all’età di 60 anni.

A dare la notizia è stata la stessa band con un post sui propri canali social: «Siamo sconvolti dall’insostenibile tristezza per la morte prematura del nostro caro amico, membro della famiglia e del gruppo Andy “Fletch” Fletcher», hanno scritto. «Fletch aveva un cuore d’oro ed era sempre presente quando avevi bisogno di supporto, di una conversazione vivace, di una bella risata o di una pinta fredda. I nostri cuori sono con la sua famiglia e vi chiediamo di sentirli nei vostri pensieri e di rispettare la loro privacy in questo momento difficile».

Fletcher ha fondato i Depeche Mode nel 1980, assieme al tastierista Vince Clarke: con Martin Gore e Dave Gahan, hanno partecipato alla realizzazione di Speak & Spell, album di debutto del gruppo e unico lavoro che ha coinvolto la formazione originale (nel 1982, Clarke abbandonò i Depeche Mode per fondare il duo Yazoo con Alison Moyet).

Negli anni, approfittando dei periodi di pausa dai Depeche Mode, Fletcher è riuscito a intraprendere anche una discreta carriera solista da disk jockey, organizzando diversi dj set in giro per l’Europa.

Fletcher lascia una famiglia alla quale era sempre stato molto legato: la moglie Grainne Mullan e i due figli, Meghan e Joe. Al momento non sono ancora state rese note le cause del decesso.

Altre notizie su:  Andy Fletcher Depeche Mode