Home Musica News Musica

Il set dei Killers a Glastonbury è stato leggendario

Da headliner del festival, Brandon Flowers e i suoi hanno estratto due assi dalla manica: i Pet Shop Boys e Johnny Marr

Foto di Richard Isaac/Shutterstock

I Killers avevano un paio di assi nella manica per il loro concerto in veste da headliner sabato al Glastonbury. Nello specifico, questi assi portano il nome di Pet Shop Boys e Johnny Marr, entrambi estratti al momento del bis finale.

Con l’iconico duo dance inglese, la band di Brandon Flowers si è cimentata nell’inno synth-pop dei Pet Shop, Always On My Mind, prima che Neil Tennant e Chris Lowe restituissero il favore interpretando Human dei Killers.

Quanto all’ex chitarrista degli Smiths, che si era esibito qualche ora prima nell’Other Stage di Glastonbury, ha raggiunto sul palco Flowers e i suoi per assisterli sulla cover di This Charming Man degli Smiths e poi per Mr. Brightside a fine concerto.

I Killers sono stati molto attenti alla scaletta durante questo tour del Regno Unito, scegliendo bene i pezzi in base alla città che li ospitava. Al concerto di Belfast il 25 giugno, Brandon e i suoi hanno estratto dal cilindro la cover di Teenage Kicks degli Undertones, eroi locali della scena punk. Allo show di venerdì a Cardiff, nel Galles, i Killers hanno suonato la cover di Rain in the summertime dei gallesi Alarm, il cui cantante Mike Peters era oltretutto fra il pubblico.

Leggi anche