Home Musica News Musica

Il responsabile del merchandise degli Eagle of Death Metal è morto al Bataclan

Seguiva anche i tour di Sum 41, Panic! at the Disco e The Black Keys. Aveva 36 anni

Nick Alexander, foto di Polina Buckley / @polinabuckley

Nick Alexander, foto di Polina Buckley / @polinabuckley

Nick Alexander, il responsabile per gli Eagles of Death Metal della vendita del merchandise, è una delle vittime della strage al Bataclan. Lo ha comunicato la famiglia. Aveva 36 anni.

Aveva lavorato nello stesso ruolo anche per i Sum 41, Panic! at the Disco e The Black Keys. Patrick Carney ne ha parlato con Rolling Stone: “Ho passato tanto tempo insieme a Nick, e la cosa brutta del lavoro con il merchandise è che è uno dei lavori più ingrati. Lo fai perché vuoi davvero viaggiare e incontrare persone, è un lavoro molto duro. Non è un lavoro per cui fai festa tutto il tempo. Lui era molto organizzato, un grande lavoratore, molto divertente. Mi ricordo di averlo visto sempre felice di essere in tour. Sembrava la cosa che lo rendeva più felice. Dopo gli show, quando tutti fanno festa, lui era molto riservato. Era un ragazzo molto dolce.”

Dan Auerbach, che era a Parigi quella notte con i The Arcs, ha detto di Nick: “Era parte della nostra famiglia. Uno di quelli che vedi tutte le volte che vai in Europa da più di 10 anni. Era sempre lì, sempre gentile, con i suoi capelli mod e il sorriso gigante… Era un ragazzo gentile. Sempre. Amava il rock and roll. Era assolutamente un ragazzo rock and roll.”

Anche MGMT e Joe Trohman dei Fall Out Boy hanno reso omaggio a Nick.

Altre notizie su:  Nick Alexander