Home Musica News Musica

Il rapper Neima Ezza è stato denunciato

Dopo l’assembramento organizzato sabato scorso per girare un videoclip e gli scontri tra fan e polizia, il musicista è stato denunciato per manifestazione non autorizzata

Neima Ezza

Foto press

Sabato 10 aprile una folla di circa 300 persone si è riunita in via Micene, a Milano, per partecipare al nuovo videoclip di Neima Ezza, rapper italo-marocchino cresciuto nel quartiere di San Siro – ve ne abbiamo parlato qui. Era un assembramento non autorizzato, che dopo l’intervento della polizia si è trasformato in uno scontro con lancio di pietre, bastoni e bottiglie.

Secondo quanto riporta Repubblica, oggi Neima Ezza è stato convocato in questura e denunciato «per essersi reso promotore, in luogo pubblico, di un raduno di centinaia di persone senza averne dato preventivamente avviso al Questore, come previsto dall’articolo 18 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza». Sarebbe stato lui a chiamare i fan sul posto con un post su Instagram. 



Nel frattempo, la polizia continua a indagare per ricostruire la dinamica dello scontro. Il rapper, invece, si prepara a pubblicare un altro singolo: si intitola Casa e uscirà questo venerdì, il 16 aprile.

Altre notizie su:  Neima Ezza