Il nuovo video dei Calibro 35 è un trip lisergico

Roba che per un istante ti sembra di vedere la band sovrastata da un gigantesco camaleonte immerso in un cielo di stelle iper-colorate.

I Calibro 35 si mostrano in forma cartacea e bidimensionale nel nuovo video di Psycheground, che oggi abbiamo in anteprima.

Tutto merito dell’estro di Aline Helmcke, la videomaker tedesca che ha plasmato un universo di carta e collage di vecchi film poliziotteschi, cioè l’habitat naturale della band. «Psycheground è un viaggio spazio temporale» racconta Aline. «Vola in dietro fino agli anni 70, dove la musica dei Calibro ha le proprie radici. Così ho pensato di rendere il mio video più analogico possibile.»

Il quartetto di luminari del funk e del jazz viene da un tour bello intenso, che è culminato con l’esibizione al Concertone del primo maggio. E proprio durante un tour è nata la Psycheground che fa da colonna sonora al video qui sopra. «Tutto nasce dalla registrazione di un’improvvisazione che abbiamo fatto a un soundcheck anni fa» dice Tommaso Colliva, produttore della band e oscuro signore delle resistenze variabili su controllo a slitta, meglio conosciute come fader. «Era rimasta catturata in qualche telefono e poi Entrico [Gabrielli] l’ha riportata alla luce, orchestrata e completata con un lato cinematico che la rende 100% Calibro». Non è un caso se poi Psycheground spicca fra i brani di Decade, l’ultimo album uscito a febbraio.

I Calibro 35. Foto Chiara Mirelli.

Quello che però Aline e Tommaso non dicono è che il risultato della combo brano+video è un trip lisergico su cosmic jazz e afrobeat. Roba che per un istante ti sembra di vedere la band sovrastata da un gigantesco camaleonte immerso in un cielo di stelle iper-colorate. Viene da chiedersi a questo punto se le sagome di cartone nel video non siano imbevute di qualcosa di divertente.

L’altra notizia è che i ragazzi stanno per imbarcarsi in un tour europeo che toccherà anche l’Italia ma solo per un giorno, gratis, ai Giardini Pubblici Indro Montanelli di Milano. Qui sotto l’elenco completo delle date. Che il funk vi abbia in gloria.

12.05 Under The Bridge London (UK)
15.05 New Morning (Officiel) Paris (FRA)
16.05 La Cave aux Poètes Roubaix (FRA)
17.05 Rockerill Charleroi (BE)
18.05 L’Ouvre-Boîte Beauvais (FRA)
19.05 Les rotondes Luxembourg (LU)
20.05 Bitterzoet Amsterdam (NL)
24.05 Bar Tausend Berlin (DE)
25.05 Wired Next Fest 2018 Milano (IT)
26.05 Noels Ballroom Leipzig (DE)
23.06 Villa Yustina Ustina (BG)
28.06 Fusion Festival Music Larz (DE)
07.07 SLAP! Festival Zaragoza (SPA)
27.07 Kendal Calling Festival (UK)
03.08 Ostfest Bern (CH)
18.08 Green Man Festival Beacons (UK)
25.08 Shambala Festival Northamptonshire (UK)