Il mondo della musica saluta XXXTentacion

Il rapper è stato ucciso ieri, e nonostante la sua storia controversa era una delle figure più influenti del Soundcloud rap

Nonostante la sua storia personale complicata – era in attesa di processo per violenza su una donna incinta, strangolamento, sequestro di persona e corruzione di testimone -, XXXTentacion è stato uno dei principali esponenti dell’area più intimista del Soundcloud rap. Aveva 20 anni e con solo due album era riuscito a conquistarsi l’interesse della critica, l’amore dei fan – soprattutto per la sua capacità di trattare temi difficili come la depressione, il suicidio e la solitudine – e l’ammirazione dei colleghi.

«Riposa in pace, non ti ho mai detto quanto fossi d’ispirazione… grazie per essere esistito», ha scritto Kanye West su twitter. «Non ho parole, riposa in pace. Ho adorato collaborare con te, eri un vero artista, pieno di fottuto talento», ha aggiunto Travis Barker, il batterista dei Blink 182.

«I due leader di questa nuova ondata di hip hop sono morti», ha scritto Diplo (l’altro musicista a cui fa riferimento è Lil Peep, anche lui scomparso di recente). «Bloccherò chi si farà beffe di questa notizia. Non è il momento della negatività».

«Questa notizia mi ha mandato fuori di testa», ha detto J. Cole. «Talento enorme, potenziale infinito, un desiderio enorme di diventare una persona migliore. Dio benedica la sua famiglia, i suoi amici e i suoi fan».