Home Musica News Musica

Il batterista dei Doors ricorda John Coltrane

In una clip estratta dal documentario 'Chasing Trane', John Densmore ha raccontato di uno dei concerti più discussi del sassofonista

In una scena di Chasing Trane, il nuovo documentario sulla carriera di John Coltrane, il batterista dei Doors John Densmore ricorda una delle performance dal vivo della leggenda del jazz, un concerto tanto emozionante quanto discusso. «Metà del pubblico andò via prima della fine della scaletta. Non si rendevano conto di avere di fronte il futuro della musica: qualcosa di spirituale, catartico e tumultuoso».

La clip è estratta dalla sezione del film dedicata agli ultimi anni della carriera di Coltrane, sicuramente i più controversi: in quel periodo il sassofonista ha esplorato forme sonore decisamente più free. «Coltrane pensava di suonare qualcosa di esaltante, si sentiva trasportato su un piano superiore», ha detto Lewis Porter, il suo biografo ufficiale. «Quello che sentiva il pubblico, invece… per loro erano solo rumori strani».

Scritto e diretto da John Scheinfeld, Chasing Trane racconta la carriera del sassofonista attraverso materiale inedito, sia video che fotografico, accompagnato da interviste a collaboratori, familiari e ammiratori. Oltre a Densmore, nel documentario appaiono Common, Carlos Santana, Sonny Rollins, Kamasi Washington, Bill Clinton e i figli di Coltrane, Ravi e Oran. Tutto il documentario è raccontato dalla voce di Denzel Washington.

«Non ho paura di fare musica troppo sperimentale. Il mio obiettivo è sempre lo stesso, portare chi mi ascolta in un luogo superiore, più in alto che posso», queste le parole di Coltrane recitate da Denzel in uno dei momenti più emozionanti del film.