Home Musica News Musica

Il batterista degli Alabama Shakes è stato arrestato per abusi su minori



Steve Johnson è stato fermato il 24 marzo, è accusato di aver maltrattato e abusato di un minorenne. La band è inattiva dal 2018, quando Brittany Howard ha iniziato la carriera solista

Steve Johnson, batterista degli Alabama Shakes

Foto: Stephen J. Cohen/Getty Images

Steve Johnson, il batterista degli Alabama Shakes, è stato arrestato mercoledì scorso a Limestone County, in Alabama. Secondo la ricostruzione dell’Associated Press, è accusato di abusi su minori, in particolare di aver maltrattato e torturato un minorenne. Al momento non sono stati diffusi altri dettagli.

Lo sceriffo di Limestone County ha confermato che l’arresto è avvenuto il 24 marzo: Johnson verrà chiamato in giudizio il 7 aprile. Un rappresentante degli Alabama Shakes – inattivi dal 2018, quando la cantante Brittany Howard ha iniziato la sua carriera solista – non ha risposto alla richiesta di un commento di Rolling Stone US.

Johnson era stato già arrestato a settembre 2019, aveva violato un’ordinanza restrittiva chiesta dalla ex-moglie, che lo aveva accusato di minacce, maltrattamenti, stalking e anche di aver tentato di strangolarla. I due avevano divorziato nel 2018 dopo tre anni e mezzo di matrimonio. A marzo 2020 Johnson si è dichiarato colpevole, è stato condannato a un anno di carcere, con sospensione della pena, e 24 mesi di libertà condizionata.

Altre notizie su:  Alabama Shakes