Home Musica News Musica

I Rush ringraziano chi ha celebrato Neil Peart: “Avete attenuato il nostro dolore”


“I vostri messaggi ci aiutano ad affrontare questo lutto terribile, e ci ricordano l’importanza di festeggiare la sua vita straordinaria”, scrivono Geddy Lee e Alex Lifeson

Neil Peart

Foto: MediaPunch/Shutterstock

Nella loro prima dichiarazione pubblica dalla morte di Neil Peart, Geddy Lee e Alex Lifeson dei Rush hanno ringraziato fan e colleghi musicisti per i tributi al batterista condivisi negli ultimi giorni. “I nostri ringraziamenti vanno a famiglie, amici, musicisti, scrittori e fan di tutto il mondo, che hanno dimostrato un incredibile amore e rispetto per Neil”, hanno scritto sui social.

“Questi tributi toccanti aiutano ad attenuare il dolore di questo lutto terribile, e ci ricordano di celebrare la sua vita straordinaria e le nostre connessioni con essa”.

Una volta diffusa la notizia della morte di Peart, scomparso il 7 gennaio dopo una lunga battaglia con un cancro al cervello, sono moltissimi i musicisti che hanno scritto un messaggio per ricordarlo, da Mike Portnoy a Dave Grohl. Anche Jason Segel e Paul Rudd, le star di I Love You Man, hanno scritto un piccolo tributo.

“Il mondo ha perso un vero gigante della storia del rock & roll”, ha detto Dave Grohl. “Una fonte d’ispirazione per milioni di persone, con un suono inconfondibile che ha fatto sì che generazioni di musicisti (come il sottoscritto) prendessero in mano le bacchette e inseguissero un sogno. Un uomo gentile e brillante che ha conquistato le nostre radio e i nostri giradischi non solo con la batteria, ma anche con le parole”.

Altre notizie su:  Dave Grohl Neil Peart Rush