Home Musica News Musica

I Pearl Jam porteranno tutti i batteristi alla Rock and Roll Hall of Fame

Dopo le proteste in seguito all'esclusione di Dave Abruzzese, i Pearl Jam hanno comunicato che alla cerimonia porteranno tutti i batteristi che hanno militato nella band

I Pearl Jam nella formazione con Dave Abruzzese, foto di Tony Mottram/Getty Images

I Pearl Jam nella formazione con Dave Abruzzese, foto di Tony Mottram/Getty Images

Negli scorsi mesi si erano susseguite le polemiche dopo l’annuncio della proclamazione dei Pearl Jam nella Rock and Roll Hall of Fame ; non era infatti sfuggito all’occhio dei fan che non a tutti i componenti della band capitanata da Eddie Vedder sarebbe andata l’ambita onorificenza.

Infatti, il prossimo 7 aprile sul palco del Brooklyn’s Barclays Center oltre ai quattro membri fondatori, e attualmente membri della band – ossia il frontman Eddie Vedder, Stone Gossard, Mike McCready e Jeff Ament – riceveranno il riconoscimento anche l’ex batterista Dave Krusen (che suonò con i Pearl Jam dal 1990 al 1991) e l’attuale batterista Matt Cameron (entrato nella formazione nel 1998). Chi invece non verrà inserito nella Rock and Roll Hall of Fame saranno gli ex batteristi Matt Chamberlain, Jack Irons (1994-1998) e Dave Abbruzzese (1991-1994), con quest’ultimo che è fra i più amati dai fan, tanto che la sua esclusione aveva portato a una petizione online cui tantissimi hanno affidato il proprio sdegno.

La protesta non è stata invano, dato che ci hanno pensato gli stessi Pearl Jam a diffondere sui social la notizia per cui non soltanto porteranno Abruzzese, ma tutti quanti i batteristi che hanno militato nella band, anche se purtroppo per loro il giudizio della commissione della Rock and Roll Hall of Fame non cambierà, per cui non verranno premiati alla cerimonia.

«Ci sentiamo onorati di questo riconoscimento e che ci venga data la possibilità di riunirci con tutti quelli che sono stati parte del gruppo – recita il comunicato diffuso sui social – Nello specifico, tutti i batteristi che hanno lasciato il loro unico segno negli anni precedenti a Matt Cameron».

«Dave Krusen, Matt Chamberlain, Dave Abbruzzese, e Jack Irons sono individualmente grandi musicisti, che hanno dato tutto quello che avevano alle prime registrazioni e concerti. Non vediamo l’ora di vederli assieme a tutti gli altri musicisti in cartellone»