Home Musica News Musica

I BTS hanno donato un milione di dollari a Black Lives Matter


«Siamo contro ogni discriminazione razziale. Condanniamo la violenza. Noi e voi, tutti abbiamo il diritto di essere rispettati», ha detto il gruppo

I BTS

Foto: Efren Landaos/SOPA Images/Shutterstock

I BTS e la loro agenzia di management, Big Hit Entertainment, hanno donato un milione di dollari a Black Lives Matter. Le superstar del K-pop non hanno annunciato la donazione sui social media, ma sia Black Lives Matter che Big Hit confermano la notizia anticipata poche ore fa da Variety.

«In questo momento i neri di tutto il mondo stanno soffrendo per un trauma figlio di secoli di oppressione», ha detto Kailee Scales, managing director di Black Lives Matter. «Siamo commossi dalla generosità dei BTS e di tutti i nostri alleati in giro per il mondo che hanno espresso solidarietà per la nostra battaglia».

All’inizio della scorsa settimana, i BTS hanno commentato su Twitter le proteste per la morte di George Floyd. «Siamo contro ogni discriminazione razziale. Condanniamo la violenza. Noi e voi, tutti abbiamo il diritto di essere rispettati. Restiamo uniti. #BlackLivesMatter», hanno scritto.

La donazione arriva dopo che i fan del k-pop si sono mobilitati sui social per ridicolizzare l’hashtag #WhiteLivesMatter. «L’idea di spammare con gli hashtag dei suprematisti bianchi è arrivata dopo che l’abbiamo fatto con l’app della polizia di Dallas», ha detto Lovely Doya, utente di Twitter e fan californiana del K-pop. «È importante dimostrare il nostro sostegno, perché il movimento BLM vuole dare giustizia a tutte le vite innocenti perse nelle mani di agenti di polizia razzisti. È una cosa in cui crediamo tutti».

Altre notizie su:  BTS