I Brit Awards introducono categorie gender-neutral | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

I Brit Awards introducono categorie gender-neutral

Dal 2022 non ci sarà più la divisione di genere nei premi dati ai migliori artisti dell’anno: altri seguiranno l'esempio?

Dua Lipa canta 'New Rules' ai Brit Awards del 2018

Foto: David M. Benett/Getty

A partire dall’edizione del 2022, i Brit Awards faranno a meno delle categorie di genere nei premi dati ai migliori artisti britannici e internazionali. Le vecchie categorie saranno sostituite da due premi gender-neutral: non più artista maschile e femminile, ma semplicemente artista dell’anno e artista internazionale dell’anno.

«I Brits sono impegnati a rendere lo show più inclusivo», scrivono gli organizzatori su Twitter. Sul sito ufficiale si aggiunge che il punto è «celebrare gli artisti solo ed esclusivamente per la musica e il lavoro che fanno, e non per come scelgono di identificarsi o per come gli altri li vedono».

La prossima cerimonia si terrà l’8 febbraio. Debutteranno quattro nuove categorie: alternative/rock act; pop/R&B act; hip hop/grime/rap act; dance act. «I fan avranno più potere che mai potendo votare e i Brits offriranno una più ampia varietà di generi», dicono gli organizzatori.

In passato alcuni artisti, tra cui Sam Smith, che si identifica nel genere non-binario, hanno sollecitato il cambiamento rispetto alle categorie. Escluso dai premi del 2021, Smith aveva detto di non vedere l’ora «in cui le premiazioni rifletteranno la società in cui viviamo. Celebriamo tutti quanti, indipendentemente dal genere, dalla razza, dall’età, dall’abilità, dalla sessualità, dalla classe sociale».

I Brit Awards 2022 si terranno alla O2 Arena di Londra e saranno presentati dal comico Mo Gilligan.