Home Musica News Musica

I 5 Seconds of Summer con gli occhi lucidi: «Questo è uno dei nostri show preferiti»

La band australiana si emoziona a Milano, il vero show lo fanno le fan

Luke Hemmings dei 5 Seconds of Summer in concerto a Milano, unica tappa italiana del Rock Out With Your Socks Out Tour

Luke Hemmings dei 5 Seconds of Summer in concerto a Milano, unica tappa italiana del Rock Out With Your Socks Out Tour

Le facce di centinaia di genitori fuori dai cancelli in attesa delle figlie la dicono lunga sul possibile delirio all’interno del Forum di Assago, seconda tappa italiana del loro tour mondiale dopo quella allo stadio Olimpico di Torino il giorno precedente. All’interno la conferma non tarda ad arrivare. Le urla di quasi 12.000 fan rimbombano da una parte all’altra del palazzetto e perforano i timpani.

5SoS

«Mani alzate a fare un’onda» urla il batterista Ashton al microfono dopo End Up Here, Out Of My Limit ed un paio d’altri brani.

Il risultato risulta confuso ma divertente, al contrario del momento piu’ atteso dai fan, ovvero scoprire l’identita’ del fortunatissimo fan destinato ad incontrare la band sul palco. Un minuto dura il momento di gloria di un ragazzino di non piu’ di 12 anni che non capisce l’inglese e in modo impacciato strimpella la chitarra del cantante Luke.

«We love You, we love you» urlano a ripetizione le fan, quasi tutte ragazze teenager sotto i 16 anni. Musicalmente parlando i 5Sos si portano a casa la sufficienza, ma deludono in quanto a carisma. American Idiot cover dei Green Day non regge il paragone anche se strappa un sorriso per il “sostituito all’originale”. Luke, la prima voce del gruppo, è ben lontano dall’avere la personalità esplosiva di uno solo dei californiani e colpisce meno degli altri componenti, ben più sicuri di lui sul palco.

5SoS

«Questo è uno dei nostri show preferiti» rivela il bassista e cantante Calum al microfono prima di intonare Amnesia, il pezzo più romantico scritto dalla band. Migliaia di schermi luminosi accompagnano le note di questa ballad che commuove persino Luke che canta con gli occhi lucidi. «Come vi sentite ora? Noi ci sentiamo vivi!» urlano i musicisti dal palco prima di intonare Happy birthday ad una fan del pubblico con tanto di cartellone.

La cover di What I like About You fa ballare tutti in chiusura ma lascia lo spazio per un’ultima riflessione: siamo sicuri che l’atmosfera giusta l’abbiamo creata i 5Sos e non le loro fan?

Leggi anche