Home Festival ti fa sentire a casa

7 aree spettacoli, installazioni, giostre, sport, reading e una tonnellata di musica. La nona edizione del festival fa le cose in grande

Foto Giuseppe Craca


Con più di 100 concerti e un migliaio di musicisti ad alternarsi su 7 palchi, la nona edizione di Home Festival promette di essere indimenticabile. Da mercoledì 29 agosto a domenica 2 settembre, Treviso sarà come Barcellona: un grande festival con una line-up degna di tutti i più importanti appuntamenti europei.

Prima di tutto, gli headliner: Prodigy, Incubus, Alt-J, Eric Prydz, Afrojack, Caparezza, White Lies e l’attesa reunion dei Prozac+. Poi il meglio della new wave italiana, sia rap che itpop – da Cosmo alla Dark Polo Gang, da Motta ai Coma_Cose –, e dell’elettronica internazionale. Home Festival, però, non è solo un insieme di palchi. Fuori dall’area camping – organizzata con la collaborazione della società che organizza il glamping di Glastonbury – si potranno osservare installazioni artistiche, partecipare a reading e dibattiti, fare un giro alle giostre e persino giocare a calcetto. Non mancherà neanche quest’anno il Red Bull Music Studio, sala d’incisione itinerante dove realizzare progetti unici e inaspettati.

Ma non c’è casa che si rispetti senza un po’ di comodità: è per questo che gli organizzatori di Home hanno messo in piedi un servizio di acqua gratuita per tutti, raccolta differenziata, token risponsabili e, grazie ad un accordo con Jack Daniel’s, dei treni speciali che collegheranno Treviso a Mestre anche di notte. Infine, un altro ritorno: anche quest’anno Aperol Spritz offre una giornata di concerti gratis per tutti. È il Day0, mercoledì 29 agosto, quando si esibiranno Ermal Meta, Le Vibrazioni, i Joe Victor, i Rumatera, La Scapigliatura e una serie di tribute band di AC/DC, Guns N’ Roses e Metallica. Noi saremo lì, pronti a raccontarvi quello che succede sopra e sotto il palco.

I biglietti sono acquistabili a questo indirizzo, oppure sul sito ufficiale di Ticketone e Mailticket. Per ulteriori info, invece, visitate il sito ufficiale del festival.

Leggi anche: