Home Musica News Musica

Hetfield torna in rehab, i Metallica posticipano il tour

"James lotta con la sua dipendenza da molti anni. Ora sfortunatamente è dovuto rientrare in un programma per lavorare di nuovo alla sua guarigione", hanno spiegato Lars Ulrich, Kirk Hammett e Robert Trujillo

Foto: IBL/Shutterstock

I Metallica hanno rimandato il tour in Australia e Nuova Zelanda in modo che James Hetfield possa tornare in rehab: l’annuncio è arrivato venerdì dal sito della band.

“Come molti di voi probabilmente sanno, nostro fratello James lotta e ha lottato con la sua dipendenza da e per molti anni. Ora sfortunatamente è dovuto rientrare in un programma di trattamento per lavorare di nuovo alla sua guarigione”, spiegano il batterista Lars Ulrich, il chitarrista Kirk Hammett e il bassista Robert Trujillo in una nota.

“La volontà è quella di raggiungere la vostra parte del mondo non appena la salute e il programma lo consentiranno. Vi aggiorneremo al più presto. Ancora una volta, siamo devastati dall’aver creato problemi a così tanti di voi, in particolare ai nostri fan più fedeli che spesso fanno lunghi viaggi per assistere ai nostri spettacoli. Apprezziamo la vostra comprensione e il vostro supporto per James e, come sempre, grazie per far parte della famiglia Metallica”.

Anche il tour è stato rinviato, i Metallica si sono impegnati a rimborsare tutti i biglietti acquistati per la tappa WorldWired, che avrebbe dovuto iniziare il 17 ottobre a Perth, in Australia, e concludersi il 2 novembre ad Auckland, in Nuova Zelanda.

Al momento lo show benefico dei Metallica del 28 marzo a San Francisco è ancora programmato per quella data, così come il tour sudamericano per aprile 2020.

I problemi di Hetfield con la dipendenza e l’alcolismo sono stati raccontati nel documentario del 2004 Some Kind of Monster; in seguito all’uscita di quel film, il cantante è entrato in una struttura di riabilitazione e, a partire dal 2017, ha raccontato alla Joe Rogan Experience di essere rimasto sobrio per 15 anni.

“La paura è stata una grande motivazione per me”, aveva detto Hetfield al momento della guarigione. “Perdere la mia famiglia, quella è stata la cosa che mi ha spaventato di più, avevo toccato il fondo. Mia moglie mi aveva cacciato di casa, vivevo da solo da qualche parte, non volevo questo […] Qualunque cosa stia succedendo, ne parleremo e faremo funzionare tutto”.

L’annuncio del ricovero di Hetfield arriva proprio nel giorno dell’anniversario della morte di Cliff Burton, bassista dei Metallica dal 1982 al 27 settembre 1986.

Leggi anche