Home Musica News Musica

Guida al Record Store Day 2015 tra ristampe, inediti e rarità su vinile

Il 18 aprile sarà la giornata mondiale dedicata ai negozi di musica e per l’occasione verranno lanciati sul mercato italiano oltre 300 dischi

Il Record Exchange di Boise, Idaho (USA).

Il Record Exchange di Boise, Idaho (USA).

Mancano pochi giorni al Record Store Day, la giornata mondiale dedicata ai negozi di dischi, in cui piccole e grandi botteghe vengono prese d’assalto da dj, musicofili e semplici appassionati alla ricerca di pubblicazioni rare.

Il 18 aprile anche in Italia – sotto l’egida di Radio Capital – quasi 150 commercianti parteciperanno all’ottava edizione della celebrazione di vinili e cd.
E chi meglio di Dave Grohl, leggenda della batteria tra le fila dei Nirvana, voce dei Foo Fighters e regista del documentario per la HBO Sonic Highways, poteva fare da ambasciatore ad una simile iniziativa? «Ho avuto la mia “vocazione” proprio nel retro di un oscuro, polveroso negozio di dischi» spiega il musicista americano. La sua ispirazione era infatti contenuta in una compilation dal titolo K-Tel Blockbuster 20 Original Hits, acquistata nella piccola bottega del quartiere nel lontano 1975: «Quel vinile cambiò la mia esistenza: era il primo giorno del resto della mia vita». Dave parteciperà al Record Store Day non soltanto nei panni di ambasciatore, ma pubblicherà anche Songs From The Laundry Room, un EP 10 pollici con quattro canzoni inedite dei Foo Fighters.

Soltanto per il mercato italiano, il 18 aprile verranno pubblicati oltre 300 dischi, tra ristampe, edizioni limitate e vere e proprie novità. La lista contiene alcune perle vintage, ad esempio il 7’’ di Take On Me degli A-Ha, Changes di David Bowie, My Squelchy Life di Brian Eno, Shot Myself Up di Iggy Pop o Pills’n’Thrills and Bellyaches degli Happy Mondays a 25 anni dall’uscita. Non mancheranno poi veri e propri tesori che soltanto i più abili e mattinieri potranno accaparrarsi, come No Life Til Leather, serie di demo dei Metallica in cassetta, The Honky Tonk Demos dei Dire Straits, Elgin Avenue Breakdown degli 101ers, gruppo in cui militava Joe Strummer prima di diventare leader dei Clash, e Genesis dei Gods, con Ken Hensley e Lee Kerslake (Uriah Heep) e John Glascock (Jethro Tull).

Tra le novità internazionali spiccano Put Your Arms Around Me firmato dall’inedito trio Todd Rundgren/Lindstrom/Emil Nikolaise, Songs From The Falling di Tracey Thorn, tratta dalla colonna sonora dell’omonimo film, Ye Ye Yamaha dei Go!Team e Dark Jovian di Amon Tobin.

Ci saranno poi una serie di ristampe tutte italiane, compreso l’omaggio al compianto Pino Daniele con il suo Bella ‘mbriana, nonché a Maurizio Arcieri dei Krisma con Many Kisses/Rien Ne Va Plus. A sorpresa appaiono nella lista anche Singolare & Plurale di Mina, È l’amore di Franco Battiato e Aspettando Godot/Michel di Claudio Lolli, ma anche Alan Sorrenti, CCCP Fedeli Alla Linea, Garbo, Il Balletto di Bronzo e il violinista Giusto Pio. Del tutto inediti, invece, Io Sono di Paola Turci (album che contiene brani del suo repertorio rivisitati in una versione acustico-elettronica insieme a Federico Dragogna) e Via Delle Girandole 10, nuovo lavoro di Fabrizio Moro che uscirà a metà marzo in cd e il 18 aprile in vinile.

Leggi anche