Home Musica News Musica

Gli Audioslave si riuniscono contro Trump: «Pessimi presidenti causano ottima musica»

Il super gruppo composto da Tom Morello, Chris Cornell e soci ha organizzato un Anti-Ballo Inaugurale in contemporanea con quello del neo-Presidente a Washington

Gli Audioslave si esibiranno all’Anti—Inaugural Ball di venerdì 20 gennaio al Teragram Ballroom di Los Angeles. La reunion del supergruppo composto da Chris Cornell, Tom Morello, Tim Commerford e Brad Walk vuole essere infatti un grido di protesta contro il neo-Presidente eletto Donald Trump.

L’evento non è altro che un concerto che si terrà in contemporanea con il Ballo Inaugurale del nuovo Presidente a Washington. L’Anti—Inaugural Ball è una festa della resistenza. Resistenza al razzismo, al sessismo, all’omofobia, al bullismo, al disastro ambientale, al fascismo, a Donald Trump. Siamo di fronte al baratro di un incubo distopico a meno che non agiamo ORA, a meno che non lottiamo ORA” recita un comunicato della band. “Vogliamo creare delle zone ‘No Trump’ in tutta la nazione, nelle nostre case, scuole, luoghi di lavoro e palchi dei concerto. Pessimi presidenti causano ottima musica. Unisciti al nostro grido per difendere i nostri diritti, la nostra Nazione, il nostro pianeta.”

La locandina dell'evento

La locandina dell’evento

Era dal 2005 che la formazione non si riuniva su un palco, su cui saliranno anche Prophets Of Rage, Jack, Black, e Vic Mensa.

Altre notizie su:  Audioslave