Home Musica News Musica

Giorgio Moroder e Kylie Minogue insieme nel singolo “Right here, right now”

Ecco il secondo estratto dal nuovo disco solista che Moroder ha intenzione di pubblicare la primavera prossima, a 30 anni esatti da "Innovisions"

Giorgio Moroder ha colpito ancora: il leggendario disc jockey di Ortisei ha realizzato un nuovo singolo, intitolato Right here, right now (potete ascoltarlo nel video qui sopra), aggiungendo un altro importante nome alla già ricca lista di collaboratori collezionati in quasi 50 anni di carriera.

Questa volta il produttore discografico – 75 anni il prossimo 26 aprile – ha unito le forze con la regina del pop australiano Kylie Minogue.

Il brano realizzato insieme alla voce di Can’t get you out of my head è il secondo estratto dal nuovo disco solista che Moroder ha intenzione di pubblicare la primavera prossima, a 30 anni esatti da Innovisions. Nonostante sia ancora privo di un titolo ufficiale, del disco sono già stati svelati alcuni dettagli salienti, come ad esempio alcune delle featuring che lo comporranno (si è parlato anche di Britney Spears, Sia, Charli XCX, Mikky Ekko, Foxes e Matthew Koma) e il primo singolo ufficiale 74 is the new 24 che si vocifera darà il nome all’album intero.

Come a dire “I 74 anni sono i nuovi 24”. Un titolo che ben si addice a un artista del suo calibro che, oggi più che mai, può ritenersi colonna portante dell’edm internazionale, sempre più citato e acclamato soprattutto in seguito alla collaborazione con i Daft Punk per il loro Random access memories.

E se la pensione è per lui solo una pallida eventualità, ecco che il compositore italiano ha deciso di mettere il suo tocco magico nuovamente a disposizione del pop al femminile come fece in passato – e non senza riconoscimenti – con Donna Summer e le celebri Love to love you baby, Hot stuff o On the radio, con Blondie e la sua Call me o ancora con Cher e Bad love, Irene Cara e Flashdance…What a feeling. Solo per citarne alcune.

Right here, right now in buona sostanza è l’ennesimo esercizio di stile di Moroder che riesce a modellare i suoi inconfondibili tratti di basso e synth intorno all’altrettanto inconfondibile voce di Kylie Minogue.

Leggi anche