Gianni Morandi, canzone su Facebook, rischia la squalifica da Sanremo 2022 | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Gianni Morandi, canzone su Facebook, rischia la squalifica da Sanremo 2022

In un video di backstage poi cancellato si ascolta un’anteprima di ‘Apri tutte le porte’. Finirà come quando Fedez ha fatto sentire per errore un frammento di ’Chiamami per nome’?

Gianni Morandi

Foto press

Gianni Morandi come Fedez? L’anno scorso il cantante, in gara a Sanremo 2021 con Francesca Michielin, aveva fatto ascoltare pochi secondi di Chiamami per nome sui social. Quest’anno Gianni Morandi, o chi per lui, ha commesso una leggerezza simile. Rischia perciò la squalifica.

Come riportato dal sito All Music Italia, oggi è stato infatti pubblicato sul profilo Facebook di Morandi un video in cui si ascoltano parti di Apri tutte le porte, il pezzo scritto da Jovanotti che il cantante porterà a Sanremo 2022. La notizia ha cominciato a girare sui social e il video è stato poi cancellato. Si tratta di una sorta di backstage della registrazione della canzone lungo a quanto pare 13 minuti. Gira sui social un estratto di 40 secondi.

Il regolamento prevede che le canzoni non possano essere diffuse pubblicamente prima del festival, ma vari precedenti portano a pensare che l’errore possa essere perdonato. L’ultimo caso è quello citato di Chiamami per nome, ma ci sono altri precedenti, da Paola & Chiara alla coppia Loredana Bertè-Gigi D’Alessio. In tutti i casi è prevalsa l’idea che la diffusione sui social di frammenti, poi cancellati, non giustificasse la squalifica.

L’anno scorso a proposito del video diffuso da Fedez la direzione artistica del festival aveva deciso di non squalificare la canzone poiché«la durata dell’interpretazione nel video – postato e successivamente cancellato dall’artista – risulta essere estremamente ridotta e tale da non svelare di per sé il brano, che non può considerarsi diffuso e che mantiene quindi la caratteristica di novità richiesta dal regolamento della manifestazione».

Apri tutte le porte è prodotta da Mousse T, che nel video a proposito del pezzo parla di un feeling da vecchia soul music. Salvo squalifica, Mousse T eseguirà al festival la canzone con Morandi nel ruolo di direttore dell’orchestra. L’arrangiamento della canzone è curato con Riccardo Onori, che è anche co-autore della parte musicale, Gianluca Petrella e Saturnino. L’orchestrazione è di Davide Rossi.

Altre notizie su:  Gianni Morandi Sanremo 2022