Home Musica News Musica

I Foo Fighters interrompono un corteo omofobo con un “rickroll”. Ecco perchè

La risposta dance alla manifestazione della Westboro Baptist Church, arriva con Dave Grohl e l'intera band su un pick-up, preceduti dal classicone anni ‘80 di Rick Astley "Never Gonna Give You Up"

Ecco l’ultima “viralata” di Dave Grohl e i Foo Fighters. L’intera band ha fatto irruzione in mezzo al corteo di manifestanti della Westboro Baptist Church su un pick-up nero. Ad accompagnarli la classica folla urlante di fan ed il re degli anni ’80, Rick Astley, attaverso le note del classicone Never Gonna Give You Up.

Potevano mica tirarsi indietro? Ovviamente no.

La sera stessa, durante il concerto a Kansas City, prima di suonare una versione acustica di My Hero, Dave decide di dedicare la canzone a tutte quelle persone che hanno il coraggio di lottare per i propri valori, di alzarsi e dire ciò che pensano, insomma di dare un senso alla “rickrollata” di qualche ora prima. «Non si può semplicemente stare seduti lì e non fare nulla, a un certo punto devi uscire e dire quello che pensi. Così abbiamo fatto.» Ecco il discorso per intero:

Ma non è la prima volta che i Foos si trovano a combattere contro i fedeli di una delle congregazioni religiose più conservatrici d’America. pare che la Westboro Baptist Church infatti sia solita organizzare cortei di protesta e sit-in seguendo il tour dei Foo Fighters, questa volta pronta a esibirsi a Kansas City, definendoli una band che incita a “fornicazione, adulterio e idolatria”.

Già nel 2011 l’ex batterista dei Nirvana decise di rispondere al gruppo di fanatici religiosi facendo un discorso in difesa delle libertà sessuali e musicali, ma dopo esserci esibito in perfetta tenuta da bifolco suonando Keep it clean, brano scritto per l’occasione.

«Non importa se siate bianchi, neri, viola o verdi, se venite dalla Pennsylvania o dalla Transilvania, se siete per Lady Gaga o per i Lady Antebellum: gli uomini amano le donne, le donne amano gli uomini, gli uomini amano gli uomini e le donne amano le donne. E voi sapete quanto questo ci piacca. Dio benedica l’America. Tutta quanta» dissè Dave Grohl il 30 agosto di 4 anni fa.

Questa volta niente canzoni dedicate alla protesta, se non quella di Rick Astley, appunto. Dave sei il nostro eroe.

Altre notizie su:  Foo Fighters