Home Musica News Musica

Foo Fighters, che cosa sappiamo del nuovo album in uscita a novembre

Il produttore Butch Vig ha scritto ieri su Twitter che la nuova fatica è pronta e sarà "epica". Facciamo il punto: tra collaborazioni annunciate, il documentario "Sonic Highways" e particolari emersi sulla stesura dei testi

Foo Fighters, che cosa sappiamo del nuovo album in uscita a novembre

Di Silvia Danielli

Epico. Così ieri il produttore Butch Vig ha definito il nuovo album dei Foo Fighters con un tweet, annunciando che dopo ventitrè giorni di mixaggio è stato finalmente chiuso. Del resto, oltre ad essere conosciuto come il batterista dei Garbage, Butch Vig ha già lavorato con Dave Grohl nel lontano 1991, per Nevermind dei Nirvana. Quindi se annuncia una cosa del genere c’è assolutamente da fidarsi.

Ma cosa sappiamo a questo punto del nuovo album dei Foo Fighters?
L’album sarà pubblicato a novembre, un mese dopo l’ormai famoso documentario girato per l’occasione, Sonic Highways realizzato per HBO. Dave Grohl ha poi rivelato questo curioso particolare a David Fricke di Rolling Stone America: le parole dei testi non le scriveva fino all’esatto giorno prima della registrazione, anzi, “a volte le scrivevo la mattina stessa. Così è stato un sollievo perché ho potuto buttarci dentro tutta l’ispirazione possibile”.

Registrato in otto studi in otto stati diversi degli Stati Uniti (Austin, Chicago, Los Angeles, New Orleans, Nashville, New York, Seattle e Washington D.C.) la nuova fatica dei Foo Fighters dovrebbe contenere preziose collaborazioni. Le prime annunciate erano state quelle del chitarrista dei Cheap Trick, Rick Nielsen, poi degli altri chitarristi Gary Clark Jr. e Joe Walsh. Poi altre erano state quelle della cantante Carrie Underwood, Chuck D dei Public Enemy e Gibby Haynes dei Butthole Surfers.

In questo disco ci riconoscerete ma sarete anche sorpresi da noi. Stiamo facendo delle cose che non abbiamo mai fatto per questo disco. Sono soltanto otto canzoni ma potrebbe anche essere il nostro disco più lungo di sempre perché, dato che li sto scrivendo io questi brani, posso dire di aver avuto un approccio cinematografico.

Poche le date previste al momento: a Londra, Olympic Park, il 14 settembre per la chiusura degli Invictus Games, al Life is beautiful festival il 24 ottobre a Las Vegas e due (per la prima volta) in Sudafrica, a Città del Capo il 10 dicembre e il 13 a Johannesburg.

Leggi anche