Home Musica News Musica

Finestre sull’oceano cercansi: l’odissea di Victor

Victor Kwality, la voce degli LNRipley, è partito per un anno per scrivere l’album da solista: un mix di generi super cool

"Koan" è il primo album di Victor Kwality Chissano. Foto: Thilini Gamalath

"Koan" è il primo album di Victor Kwality Chissano. Foto: Thilini Gamalath

Per Koan, il suo primo album da solista, Victor Kwality, torinese di origini mozambicane, aveva bisogno di finestre. Alte, vere, da dove osservare il mondo o magari l’Oceano, come in Portogallo. La voce del gruppo torinese di drum ‘n bass degli LNRipley si è quasi preso un anno sabbatico per viaggiare e come prima meta ha scelto Ericeira, dove degli amici gestiscono una surfhouse.

Poi è volato in Indonesia, perché l’amico che voleva incontrare ad Amsterdam all’ultimo gli aveva comunicato di aver cambiato meta. E poi Toscana, Scozia, Turchia, dove ha girato il video di Lost Son. Tutto questo viaggiare in modo rilassato in Koan (pubblicato da Sugar) si sente moltissimo. I ritmi della drum ‘n bass degli LNRipley sono stati rallentati, ma non abbandonati. Come i compagni d’avventura torinesi, tra cui il Ninja (Subsonica e LNRipley), che suona la batteria anche in questo album.

In più, per la produzione Victor si è affidato al duo Frenetik & Orang3, nome importante nel mondo del rap, ennesima dimostrazione che Victor non disdegna alcun genere (con Salmo ha duettato in Il Messia) e che il mix di Koan è una bomba.

L’intervista è stata pubblicata su Rolling Stone di giugno.
Potete leggere l’edizione digitale della rivista,
basta cliccare sulle icone che trovi qui sotto.
rolling-appstorerolling-googleplay

Leggi anche