Fedez su rap e violenza: «Entro un anno ci scappa il morto» | Rolling Stone Italia
News Musica

Fedez su rap e violenza: «Entro un anno ci scappa il morto»

Partendo dal caso di Shiva, difeso dalla scena, nella puntata di ‘Muschio Selvaggio’ con Luchè e Gigi D’Alessio il cantante ha affrontato il tema della vittimizzazione dei rapper che compiono gravi atti di violenza

Fedez su rap e violenza: «Entro un anno ci scappa il morto»

Marra, Luchè, Fedez e Gigi D’Alessio a ‘Muschio Selvaggio’

Foto press

Se la scena rap italiana continua a dare per scontato che la violenza faccia parte del gioco, «entro un anno ci scappa il morto». Lo dice Fedez nella nuova puntata di Muschio Selvaggio con Marra e ospiti Luchè e Gigi D’Alessio.

Tra gli argomenti affrontati c’è quello della vittimizzazione dei rapper che compiono atti gravi di violenza, ovvero la difesa a prescindere da parte della scena rap dei colleghi. Il caso più recente è quello di Shiva (che, tra le altre cose, è appena diventato padre). Si trova nel carcere di San Vittore, a Milano, per avere sparato a due persone che gli avevano teso un agguato. Nonostante la gravità del gesto, Shiva è stato difeso da moltissimi colleghi della scena. Fedez si chiede se, al di là della normale solidarietà espressa per un collega o amico che si trova in carcere, non si stia esagerando nel normalizzare la violenza.

«Oggi la scena rap-urban, oltre ad essere diventata il nuovo pop, ha preso una connotazione molto filo-americana anche nel faide – anche un po’ macchiettistica, dal mio punto di vista», premette Fedez prima di ricordare il caso di Shiva che è «finito in galera per avere sparato nella sua proprietà a due persone, due lottatori di MMA che erano andati a fare un agguato. Tutta la scena rap ha espresso solidarietà a lui, che secondo me è la cosa meno preoccupante: ci sta se ti dispiace che uno tuo amico sia finito in carcere, anche se ha commesso un errore».

«Ma nel momento in cui ci si spinge oltre dicendo “sei nelle grinfie dello Stato” e lo si vittimizza, non è eccessivo? Tramite le comunicazioni pubbliche della scena, con alcune dichiarazioni un po’ fumose che possono essere male interpretate, la sensazione è che sia passato per vittima. Questa cosa non è un po’ pericolosa per voi?», chiede ai suoi ospiti.

E infine: «La cosa che mi preoccupa più in generale è che se tu scena rap dai per scontato che questa cosa faccia parte del gioco, entro un anno scappa il morto. Lo dico da due anni che ci scappa il morto. Dobbiamo arrivare a questo?».

La puntata integrale di Muschio Selvaggio:

Altre notizie su:  Fedez Shiva