Home Musica News Musica

“Fare il musicista non è un lavoro”, i carabinieri hanno multato il cantante dei Ponzio Pilates


Il frontman della band romagnola è stato fermato mentre andava a recuperare i suoi strumenti: “Mi vergogno di vivere in un paese dove le forze dell’ordine dicono che l’artista non è un lavoro riconosciuto”

Dimitri Reale, il cantante dei Ponzio Pilates, band romagnola che ha partecipato all’ultima edizione di Italia’s Got Talent, è stato multato dai carabinieri perché era uscito di casa per recuperare i suoi strumenti musicali. È successo il 28 aprile a Santarcangelo di Romagna. “La mia reale necessità di reperire gli strumenti per fare esercizio e le dirette live su Twitch non corrisponde a una vera necessità, in quanto il musicista lo si può fare per hobby”, ha scritto Reale sulla pagina Facebook del gruppo.

“Questo è quello che ha detto il carabiniere che ha deciso di multarmi, che sicuramente non capisce la situazione in cui noi musicisti e artisti ci troviamo a vivere oggi: una stagione intera di concerti saltati e nessuna certezza di poter continuare il nostro lavoro”. Il verbale – che non è stato firmato – contesta la violazione del decreto, con tanto di sanzione maggiorata perché il cantante si spostava in macchina.

“Mi vergogno di vivere in un paese dove le forze dell’ordine possano affermare che quello dell’artista non è un lavoro riconosciuto”, continua Reale. “Se c’è un momento in cui le cose devono cambiare, penso proprio sia questo”.

Altre notizie su:  coronavirus