Home Musica News Musica

Esposito – Saviano – D’Amore: gli uomini di “Gomorra” sul nuovo numero di Rolling Stone

La migliore serie italiana torna in TV e la celebriamo con la prima cover del "trio" insieme. All'interno anche un lungo omaggio a Prince

La copertina di Rolling Stone di maggio 2016, in edicola da giovedì 28 Aprile - Foto Mattia Zoppellaro. Per Salvatore Esposito: chiodo in pelle Takeshy Kurosawa - Per Roberto Saviano: polo Calvin Klein, bomber in pelle Calvin Klein Jeans - Per Marco D’Amore: chiodo in pelle Diesel

La copertina di Rolling Stone di maggio 2016, in edicola da giovedì 28 Aprile - Foto Mattia Zoppellaro. Per Salvatore Esposito: chiodo in pelle Takeshy Kurosawa - Per Roberto Saviano: polo Calvin Klein, bomber in pelle Calvin Klein Jeans - Per Marco D’Amore: chiodo in pelle Diesel

La copertina di Rolling Stone di maggio 2016, in edicola da giovedì 28 Aprile - Per Salvatore Esposito: chiodo in pelle Takeshy Kurosawa - Per Roberto Saviano: polo Calvin Klein, bomber in pelle Calvin Klein Jeans - Per Marco D’Amore: chiodo in pelle Diesel

Salvatore Esposito, Roberto Saviano e Marco D’amore sono insieme per la prima volta sulla copertina del numero di Rolling Stone di maggio 2016, il mese in cui torna finalmente in onda la serie italiana migliore di sempre: Gomorra.

Come scrive Giovanni Robertini, nuovo direttore di Rolling Stone, sul suo editoriale: «Ci siamo divertiti a immaginare la migliore serie tv italiana, Gomorra, come fosse un disco metal: un mondo dark, urlato, bruto più di Kill ‘Em All dei Metallica, però suonato da bravi guaglioni – registi, attori e sceneggiatori – armati solo, come racconta nell’intervista Roberto Saviano, dell’ottimismo della ragione.»

Esposito e D’amore sono i due attori cardine della serie. Il primo è Genny Savastano, figlio di Pietro, capoclan dei Savastano, e in lotta per diventare il nuovo boss. Il secondo è Ciro di Marzio, detto L’Immortale, uomo fidato dei Savastano che tradisce il clan per tentare la sua personale scalata. Le violenze, i tradimenti e le strategie per il controllo dei traffici di Napoli (e non solo) sono al centro di una delle serie più epiche in circolazione.

In mezzo ai due c’è Roberto Saviano, autore del libro Gomorra, il best seller del 2006 che ha raccontato a milioni di lettori l’impero economico della Camorra a Napoli, in Italia e nel mondo. Nell’intervista per Rolling Stone, Saviano racconta i suoi anni sotto scorta dopo la pubblicazione del libro e il suo lavoro sulla serie tv, di cui ha scritto il soggetto.

«Non sento più la paura. Non per coraggio. È la fottuta abitudine che ti rende immune» Roberto Saviano


Ma il numero di maggio si apre con un lungo tributo a Prince, il genio di Minneapolis scomparso il 21 aprile. Ripercorriamo la sua carriera, dalla sua prolifica produzione musicale alla sessualità unica dei suoi testi – che lo ha portato ad essere la causa della nascita dell’etichetta “Parental Advisory, esplicit lyrics”.

Trovate anche Richard Ashcroft che racconta il suo nuovo album These People, il ritorno di Anohni (la metamorfosi della cantante di Antony and The Johsons), Tommy Hilfiger sui suoi anni di amicizia con gli Stones, il saluto di Flea a Kobe Bryant. E poi ancora Mike Judge su Silicon Valley, i 5 Seconds of Summer, Jake La Furia, Dua Lipa, Steven Tyler e molto altro.

Dal 28 aprile in edicola.

L’intervista è stata pubblicata su Rolling Stone di maggio.
Potete leggere l’edizione digitale della rivista,
basta cliccare sulle icone che trovi qui sotto.
rolling-appstorerolling-googleplay

 

Leggi anche