Ecco a chi si è ispirato Salmo per la copertina di ‘Flop’ | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Ecco a chi si è ispirato Salmo per la copertina di ‘Flop’

È ora di rispolverare i libri di storia dell'arte delle superiori

Salmo

Foto: un particolare della coperina di 'Flop'


Il 17 settembre Salmo ha rivelato titolo, data di uscita e tracklist del suo nuovo album, Flop, a tre anni da Playlist. Nella dida di Instagram in cui lo presenta, il rapper lo definisce «il mio disco peggiore».

Flop contiene 17 canzoni tra cui alcune intitolate Antipatico, Criminale, Gigliottina, A Dio, Fuori di testa e Hellvisback 2.

In attesa dell’uscita il primo di ottobre, sui social si è iniziato a parlare della cover del disco, ispirata al dipinto del pittore francese Alexandre Cabanel, L’Ange Dechu o The Fallen Angel (L’angelo caduto), realizzato nel 1868 e conservato al Museé Fabre di Montpellier, luogo di nascita dell’artista. Ecco il particolare del dipinto e la cover del disco a confronto nel tweet di uno dei primi utenti ad averlo notato.

L’angelo caduto immortala Lucifero nel momento della caduta dal Paradiso, con un particolare focus proprio sugli occhi e sulla lacrima che scende da essi. Qui sotto il dipinto e il dettaglio.

‘L’angelo caduto’ di Alexandre Cabanel, olio su tela, 1868



Il dettaglio

Altre notizie su:  Salmo Flop