Home Musica News Musica

È morto Ronald ‘Khalis’ Bell, co-fondatore di Kool & the Gang

Presente ‘Celebration’, ‘Ladies’ Night’ e ‘Jungle Boogie’? Le aveva scritte lui. Nella band cantava e suonava il sax. Aveva 68 anni

Ronald Bell nel 2014

Foto: David Becker/BET/Getty Images

Ronald ‘Khalis’ Bell, cantante, autore e sassofonista di Kool & the Gang, una delle band funk più celebri degli anni ’70, è morto mercoledì nella sua casa alle Isole Vergini Americane. Aveva 68 anni. Al momento non è nota la causa del decesso.

Bell era co-autore di molte hit del gruppo tra cui Celebration, Ladies’ Night e Jungle Boogie. È una storia che inizia a metà anni ’60 quando lui e il fratello Robert ‘Kool’ Bell crescono a Youngstown, Ohio, usando latte di vernice al posto delle percussioni che non possono permettersi. Dopo essersi trasferiti a New York, suonano per strada («tiravamo su 5 dollari ogni tre settimane»)e formano i Jazziacs, poi Kool & the Flames, infine Kool & the Gang.

Dal debutto del 1970 fino all’album natalizio del 2013 Kool for the Holidays, il gruppo ha cambiato più volte stile. Hanno unito funk, jazz e Motown, hanno sperimentato con i sintetizzatori all’inizio degli anni ’70, hanno raggiunto il successo nel 1973 con i singoli Funky Stuff, Hollywood Swinging e Jungle Boogie. Con l’arrivo del 1979 del cantante James ‘J.T.’ Taylor il loro stile si è fatto più morbido e pop e sono arrivati nuovi successi, il più clamoroso dei quali è Celebration del 1980.

Durante l’era dell’hip hop i loro dischi sono stati più volte campionati. Hanno venduto qualcosa come 70 milioni di dischi nel mondo. Sempre modesto, Bell attribuiva tanto successo al fattore K, ovvero «il genio collettivo di Kool & the Gang».

Altre notizie su:  Kool & the Gang