Home Musica News Musica

È morto Paul English, il batterista di Willie Nelson

Era l’uomo con la calibro 22 negli stivali che toglieva dai guai il cantante country. Aveva 87 anni

Paul English sul palco con Willie Nelson nel 2011

Foto: Rick Diamond/Getty Images

È morto ieri Paul English. Il batterista di Willie Nelson, che gli aveva dedicato la canzone Me & Paul, aveva 87 anni.

English erano nato nel 1932 a Vernon, Texas. Era entrato nella Family Band di Nelson nel 1996 e ha continuato a suonare col leggendario cantante country fino alla morte, affiancato negli ultimi anni dal figlio Billy English (qui il racconto di Tré Cool dei Green Day).

English amava vestirsi in nero ed era soprannominato The Devil. Era stato a capo di una gang e aveva fatto il magnaccia. “Se non fosse stato per Willie a quest’ora sarei in prigione oppure morto”, ha detto nel 2014.

Per Nelson, era più di un batterista. Per difendere la star, portava una calibro 22 negli stivali. Nell’autobiografia It’s a Long Story: My Life, Willie Nelson lo descrive come un tipo selvaggio che conosceva la strada. “Mi ha sempre coperto le spalle e mi ha tirato fuori dai guai più volte di quante ne voglia ricordare”.

Altre notizie su:  Willie Nelson