Home Musica News Musica

È morto Mario Zanni, il barista di ‘Certe notti’ e ‘Bar Mario’ di Luciano Ligabue

Aveva 80 anni e il suo locale era diventato meta di molti fan del rocker di Correggio, nonostante il cambio di gestione

Ligabue

Foto: Moris Dallini

“Ci vediamo da Mario, prima o poi…”. Mario Zanni, il gestore del Bar Mario di San Martino in Rio, vicino a Correggio (provincia di Reggio Emilia), se n’è andato all’età di 80 anni. Il suo locale era diventato celebre grazie alle canzoni di Luciano Ligabue: all’inizio Bar Mario del 1990, uno dei primi successi del cantautore emiliano, e poi Certe notti del 1995, che ha riempito il posto per anni di tanti fan del rocker, nonostante il successivo cambio di gestione. E barMario è anche il nome del fan club ufficiale del cantante.

Il legame di Ligabue con il locale risale agli inizi della sua carriera, spiega Il Resto del Carlino: dopo le prove in una ex stalla vicina, la prima band del Liga, gli Orazero, si fermava lì per bere e mangiare gnocco fritto. Quelle storie e il ritratto di Mario il cantautore li aveva immortalati proprio in Bar Mario: “Mario d’un colpo di straccio al banco del bar… Mario sputa e tira fuori i conti del bar… Mario manda tutti a nanna e poi chiude il bar”.

La figura di Mario è finita anche nel primo film di Ligabue, Radiofreccia (1998): il barista che faceva la squadra di calcio e filosofeggiava dal bancone (nel lungometraggio si chiama Adolfo) aveva il volto e la voce di Francesco Guccini.

Leggi anche