Home Musica News Musica

È morto Leslie West, il chitarrista e fondatore dei Mountain


Aveva 75 anni. La notizia è stata confermata dal fratello



Leslie West

Foto: Jorgen Angel/Redferns/Getty Images

Leslie West, leggendario chitarrista che ha contribuito a scrivere il classico Mississippi Queen con la sua band, i Mountains, è morto mercoledì mattina. La notizia è stata confermata dal fratello Larry West Mountain. Aveva 75 anni. La causa del decesso è un arresto cardiaco, per cui era stato ricoverato d’urgenza.

Pubblicata nel 1970 nell’album di debutto della band Climbing!, Mississippi Queen è uno dei brani simbolo dell’era del classic rock, ed è apparsa in tantissime colonne sonore di serie tv (The Americans, i Simpson) e persino nel videogioco Guitar Hero III.

West era un contemporaneo di Eric Clapton, Jimmy Page e Jimi Hendrix. Era famoso per il suo stile versatile (dal fingerpicking ai power chord) e amato da più generazioni di chitarristi. Nel 2011, Eddie Van Halen ha detto a Rolling Stone che insieme a Ritchie Blackmore era una delle sue più grandi influenze.

Nato il 22 ottobre 1945 e cresciuto nella zona di New York, West inizia con i Vagrants, una soul garage band. Dopo aver visto i Cream al Village Theatre la sua carriera ha una svolta: con il produttore del trio Felix Pappalardi, registra il disco solista Mountain, titolo che si trasformerà nel nome della band che i due fonderanno insieme. I Mountain erano tra le band che cercarono di raccogliere l’eredità dei Cream. Si esibirono a Woodstock, nel secondo giorno, prima dei Grateful Dead. La band si è sciolta nel 1972. Poi, due anni dopo, West li ha riformati per registrare altri due album. L’anno successivo pubblica il disco solista The Great Fatsby, che conteneva High Roller, canzone scritta insieme a Mick Jagger e Keith Richards. Nei decenni successivi West continuerà a lavorare ai suoi album e a quelli dei Mountains, sempre con formazioni diverse. L’ultimo album solista è Soundcheck, uscito nel 2015.

Altre notizie su:  Leslie West