Home Musica News Musica

È morto Kansai Yamamoto, lo stilista di Bowie ai tempi di Ziggy Stardust

I suoi abiti di scena erano un incrocio eccentrico e sopra le righe fra la traduzione teatrale giapponese e l’idea dell’artista inglese dell’alieno caduto sulla terra

Yamamoto e Bowie

Foto: dal profilo Instagram ufficiale di David Bowie

È morto lo stilista giapponese Kansai Yamamoto. Aveva 76 anni, da febbraio era malato di leucemia e ricoverato in un ospedale di Tokyo. Il decesso è avvenuto martedì 21 luglio, ma se ne è avuta notizia solo oggi grazie alla figlia.

Nel mondo del rock, Yamamoto era famoso soprattutto per aver contributo a creare lo stile di Ziggy Stardust, il personaggio ideato da David Bowie negli anni ’70. Sono suoi i costumi sopra le righe indossati dal cantante nei concerti dell’epoca, legati agli album Ziggy Stardust e Aladdin Sane: il body asimmetrico a maglia che lasciava nudi la spalla sinistra e la gamba destra; l’abito in vinile nero dalle forme ampiamente arrotondate; il mantello bianco decorato con caratteri giapponesi; l’abito metallico a forma romboide.

Nato a Yokohama nel 1944, è stato il primo stilista giapponese a tenere una sfilata a Londra. Oltre ad aver pensato i bizzarri costumi di Bowie, a metà strada fra teatrante kabuki e alieno sceso sulla terra, Yamamoto aveva stretto amicizia con Elton John e Stevie Wonder. «L’energia umana non ha limiti», amava dire.

«Ha lasciato questo mondo in pace, circondato dalle persone che amava», ha scritto su Instagram la figlia Mirai che ne prenderà il posto al Kansai Super Studio. «Per me, non era solo il personaggio eclettico e pieno d’energia che il mondo conosceva, ma anche una persona premurosa, gentile e affettuosa. Conosceva il valore della comunicazione e mi ha ricoperta d’amore per un’intera vita».

Altre notizie su:  David Bowie