Home Musica News Musica

È morto Johnny Clegg, la voce della lotta all’Apartheid in Sud Africa

Aveva 66 anni ed era noto come Zulu Bianco. È stato tra i primi bianchi a suonare in una band con musicisti neri, ai tempi della segregazione. Per tutta la vita ha lottato contro il razzismo e a sostegno di Nelson Mandela

Foto Dan Kitwood/Getty Images

Johnny Clegg durante la celebrazione di Nelson Mandela a Hyde Park a Londra il 27 giugno 2008

Johnny Clegg, lo Zulu Bianco, è morto a 66 anni a causa di un cancro al pancreas. Era nato in Inghilterra, ma si era trasferito in Sud Africa da bambino e qui era diventato famoso negli anni ’80, perché fu tra i primi musicisti bianchi a suonare in band nere, i Juluka e Savuka, con cui mischiava pop contemporaneo a sonorità locali. Ai tempi dell’Apartheid il suo fu un gesto rivoluzionario. In tutta la sua carriera ha condotto una battaglia civile contro razzismo e segregazione ed è stato per anni in prima fila per chiedere la scarcerazione di Nelson Mandela, come cantava nella sua canzone più famosa, Asimbonanga.

Leggi anche